COME NASCE LO ZOMBI NEL SUD DEL MONDO E NEL CULTO VODU DI HAITI



Come nasce lo zombie


Premessa generale

Questa figura di morto vivente che assale le persone e prova a dar loro fastidio, sorge in un tipo di religione in cui è centrale l'azione degli antenati nella vita e nella visione del mondo.
I sopravvissuti, credendo che il loro destino dipenda anche dai morti e soprattutto da quei morti che in vita dimostrarono valore, riconducono quello che loro accade anche ai morti. Quindi se una cultura con questo tipo di religione, di visione del mondo, si trova in un momento felice, in un momento scevro o quasi da calamità, da guerre, da carestie, da malattie, allora i morti sono ritenuti benefici e a volte ci si dimentica di offrire loro dei sacrifici. Ma nei tempi bui, nelle calamità viene fuori che sono stati i "morti" a portare queste disgrazie, essenzialmente perchè sono stati tralasciati o qualcuno del gruppo li ha profanati. Ecco perchè in queste religioni c'è grande cura nel trattare i cadaveri. Una simile paura dei morti esisteva o forse esiste ancora in qualche cerchia presso di noi. Nelle religioni pagane che hanno preceduto il Cristianesimo sono ricorrenti gli spiriti protettori della casa che nell'antica Roma si chiamavano "Penati" e "Lari". I Lari (dal latino lares, "focolare", derivato dall'etrusco lar, "padre")rappresentavano gli spiriti protettori degli antenati defunti che, secondo le tradizioni romane, vegliavano sul buon andamento della famiglia, della proprietà o delle attività in generale. Secondo Apuleio, dice Agostino d'Ippona(La Città di Dio XI, 11), vissuto tra il quarto e il quinto secolo d.C. anche l'anima umana è un demone e che gli uomini divengono Lari se hanno fatto del bene, fantasmi o spettri se hanno fatto del male e che sono considerati dèi Mani se è incerta la loro qualificazione. I Penati erano simili ai nostri angeli custodi, cioè erano sempre positivi: il nome deriva dal latino "Penus" ovvero "tutto ciò di cui gli uomini si nutrono". Nella Roma antica c'era pure un rito dalla connotazione magica che si celebrava durante la festa dei Lemuria celebrate a maggio in cui il paterfamilias nel mezzo della notte davanti all'altare di casa, per placare le ombre vaganti o lemures e non farle ritornare tra i vivi, gettava alle sue spalle al di sopra della spalla tante fave nere quanto erano le persone di casa e pronunciava la formula: «his redimo meque meosque fabis»; come se le fave, offerte ai morti, sostituissero, fossero un sacrificio sostitutivo di uno molto più cruento(sacrificio umano, in una Roma precivile o coeva a Romolo, anche quest'ultimo sacrificò o uccise il fratello Remo). C'è da precisare che una simile cerimonia avveniva il 21 febbraio, giorno infausto, nelle Feralie, festa di commemorazione dei morti, dedicate anche alla dea Tacita Muta, madre dei Lari.
Questo accadeva nell'antichissima Roma, ma fino a qualche tempo fà si credeva, fra il popolo, che degli spiriti, residenti fissi di una casa, potessero fare morire i bambini piccoli. Nell'antica religione pagana greco-romana esistevano anche figure mitologiche di esseri semimostruosi simili ai vampiri. Erano le "lamie" dell'antichità greca, figure in parte umane e in parte animalesche, rapitrici di bambini; fantasmi seduttori che adescavano giovani uomini per poi nutrirsi del loro sangue e della loro carne. A Roma c'erano invece i Lemuri (dal latino "lemures", cioè "spiriti della notte", detti anche Larva, termine equivalente a fantasma) di cui si è parlato a proposito della festa dei Lemuria, essi sono gli spiriti dei morti della religione romana, considerati come vampiri, ossia anime che non riescono a trovare riposo a causa della loro morte violenta. Secondo il mito tornavano sulla terra a tormentare i vivi, perseguitando le persone fino a portarle alla pazzia.
E' importante pure rilevare come era inteso l'invasamento nella cultura greco-romana. C'era un invasamento buono e anzi da propiziare perchè costruttivo. Le sacerdotesse che profetizzavano erano invasate dal dio profetico presso il cui tempio operavano. Gli artisti erano invasati dalle muse. Gli amanti erano invasati da Afrodite e da Eros. Gli artigiani e i costruttori di nuovi manufatti erano invasati da Athena. Nel culto di Dioniso si riteneva che il fedele fosse invasato dal dio e raggiungesse l'entusiasmo(una condizione propria del dio), una condizione estatica attraverso comportamenti orgiastici consistenti in ballo sfrenato e allusivo dell'atto sessuale, aiscrologia(parole o parolacce e atteggiamenti ritenuti irrispettosi nella vita normale), canti e motti anche osceni, musica a ritmo del ditirambo e al suono del flauto. Oggi qualcosa di simile lo provano i tifosi di calcio(e di qualche sport collettivo)che improvvisano cori nelle manifestazioni per spronare la propria squadra: nei momenti accesi del tifo ci sono pure le parolacce e contro l'arbitro e i giudici(che rappresentano l'autorità) e contro le squadre avversarie e i loro tifosi(che rappresentano le avversità da cui ci si vuole risollevare).
Al di là dell'invasamento dionisioco c'era la pazzia o mania, ritenuta sempre di origine divina e molto spesso intesa come punizione. Le divinità che di solito mandavano la pazzia per solito erano femminili. Le più famose erano la Gorgone Medusa e le Erinni, ma non disdegnavano di assegnare questo comportamento divinità come Artemide, Athena, Era, Apollo, Demetra e Dioniso ed altri dei.
Nella religione cristiana c'è un invasamento estatico molto positivo che hanno i mistici, coloro che hanno le apparizioni, e c'è pure un invasamento che proviene da spiriti satanici che spingono l'individuo a uscire senza tregua dai comportamenti accettati dalla società.



Resolution shop .it,
Collection Toys a Palermo Via A. Casella 130 offerte promo

Resolutionshop.it
Action figures Bandai, Banpresto Good Smile Company Funko, Funko Pop Mezco, Neca Diamond Select


Tutte le pagine sulla religione Vodu di Haiti

01)Lo zombie, breve premessa
02)Origine della religione Vodu ad Haiti

03)Mondo divino e mitologia del Vodu: Loa rada e Loa petro, Legba, Agwé, Damballah-wedo, Simbi

04)Loa meteorelogici, loa della vegetazione, loa dell'amore, loa della morte

05)Loa malefici e diabolici del gruppo petro, i Marassa(i gemelli), loa santi cattolici

06)Sacerdoti e sacerdotesse, organizzazione cultuale e santuari

07)Alcuni video sul Vodu

08)La possessione al centro dell'esperienza religiosa

09)Gli elementi della vita cultuale nel vodu

10)Lati buoni e lati tremendi del vodu: esaltazione, magia nera

11)Il rito iniziatico kanzo

12)Festa degli ignami, riti mortuari nel vodu e conclusione

Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Abidi: La casa degli amori sognati, Adler: Psicologia del bambino difficile, Adorno:Lezioni di sociologia, Adorno: Scritti sociologici, Alajmo R.: Palermo è una cipolla, Alcott: La ricamatrice di segreti, Allende: Eva Luna, Dizionario di Psichiatria, Ammaniti N.:Ti prendo e ti porto via, Ardizzone Berlioz P.:Retorica e discorso politico, La fabbrica della follia, Austen:Ragione e sentimento, Orgoglio e pregiudizio, Dialettica della liberazione, Storie di vampiri 70 racconti, Giallo oro 15 racconti gialli, Critica della tolleranza, Il dibattito Brenner, La lettura freudiana, Antimafia post-scriptum


Cantoni Remo: La coscienza inquieta Sören Kierkegaard, Carlsson Christoffer: Lo strano caso di Stoccolma, Casati Modignani: Singolare femminile, Castel Robert: Lo psicanalismo, Centini Massimo: Animali uomini leggende, Chomsky Noam: Le strutture della sintassi, Coelho Paulo: Come il fiume che scorre, Conrad Joseph: I capolavori, Croce Giulio Cesare: La Farinella, Curtis Walt: Notte maledetta


Gamberale C.: Le luci nelle case degli altri, Giani Gallino T.: Il complesso di Laio, Gilmore Robert: Il quanto di Natale, Godelier M. e Seve L.:Marxismo e strutturalismo, Golden Arthur: Memorie di una geisha, Goldmann L.: L'illuminismo e la società moderna, Goldmann L.: Marxismo e scienze umane, Gombrich E.H:Freud e la psicologia dell'arte, Grasso Silvana: Il bastardo di Mautana, Grasso Silvana: Ninna nanna del lupo, Goudge Eileen: Il giardino delle menzogne, Gramellini M.: L'ultima riga delle favole, Greene Niamh: Ti amo ti odio mi manchi, Grunberger Bela: Il narcisismo


Malcom X:Ultimi discorsi, Mar Patrisha: La mia eccezione sei tu, Maraini Dacia: Buio, Maraini Dacia: Memorie di una ladra, Markandaya Kamale: Nettare in un setaccio, Mayr E.:L'evoluzione delle specie animali, McGuire Jamie: Il mio disastro sei tu, McGrath Patrick: Follia, Minkowski Eugene:Il tempo vissuto, Mitchell Juliet: Psicoanalisi e femminismo, Mosca Paolo: Vivi tu per me, Mukarovsky:La funzione, la norma e il valore estetico come fatti sociali, Myrdal e Kessle:Un villaggio cinese nella rivoluzione culturale, Myrdal Gunnar: L'obbietività delle scienze sociali


Sacher-Masoch L. Von: La madre santa, Salomone Marino: Le reputatrici in Sicilia, Sanchez Clara: Entra nella mia vita, Sanchez Clara: Il profumo delle foglie di limone, Sanchez Clara: La voce invisibile del vento, Sapir E.: Cultura, linguaggio e personalità, Sapir E.: Il linguaggio, Introduzione alla linguistica, Saussure Ferdinand de:Corso di linguistica generale, Schneebaum Tobias: Sono stato un cannibale, Segal Hanna: Melanie Klein, Sepetys R.: Avevano spento anche la luna, Sepulveda Luis: Le rose di Atacama, Seraji Mahbod: Le notti di Teheran, Smith Wilbur: Alle fonti del Nilo, Smith Wilbur: Il dio del deserto, Sparaco Simona: Se chiudo gli occhi, Sperber D. e Wilson D.: La pertinenza, Stevenson Louis: L'isola del tesoro, Svevo Italo: La coscienza di Zeno, Svevo, tutti i romanzi e i racconti, Swan Karen: Un diamante da Tiffany, Szasz Thomas S.: Il mito della malattia mentale, Tepper Sheri S.: Dopo il lungo silenzio


Bibliografia: Alfonso di Nola, Enciclopedia delle Religioni, Vallecchi.
TAG: Zombie, Vodu, Voodoo, Vodù, religione di Haiti, invasamento, invasamento da spiriti, spiriti antenati, Penati, Lari, spiriti tutelari, lemures, lamie, pazzia, angeli custodi, la religione pagana e i morti, epoca della tratta degli schiavi africani, culti africani, Loa rada, Loa petro, Legba, Agwé, Damballah-wedo, Simbi, Sogbo, Agau, Badé, Ogun-Badagri, Ogun Ferraille, Loco, Ayizan, Zaka, Erzulie, loa dell'amore, loa metereologici, loa della morte, loa della vegetazione, Ghedé, Ghedé Baroni, Baron-Samedi, Maman Brigitte, Mademoiselle Brigitte, ballo banda, Marassa, i Gemelli, loa santi cattolici, Ezili, hungan, papa-loa, mambo, maman-loa, hunsi, Reine-chanterelle, humfo, perystile, Gros-bon-ange, Ti-bon-ange, la possessione, psicopatologia ed esperienza religiosa, sciamanesimo, cavallo e cavaliere nella possessione, la componente teatrale nel voduismo, magia, stregoneria, spedizione dei morti, trasformazione in zombi, wanga, boko, sradicamento culturale, uomini a doppia faccia, negri mazamaza, rito iniziatico kanzo, ritirata nella camera di iniziazione, uscita dalla camera di iniziazione, festa degli ignami, coucher des ignames, lever des ignames, riti mortuari del vodu di Haiti, rituale dèssunin, giara detta canari, casser-canari, cerimonia bulé-zin, i vasi ardenti, cerimonia di estrazione dei morti, cerimonia weté mò na dlo, Manger-morts, offerte ai morti.