Le zampate di micio Bavaglino



Rizzo S. e Stella G.A.: La casta, €10,00

Vai alla recensione

Gogol' Nikolaj: L'ispettore

Vai alla recensione

Beha Oliviero: Italiopoli

€5,50

Vai alla recensione

Colin Crouch: I poteri dei giganti
Perche' la crisi non ha sconfitto il neoliberismo

€6,00

Vai alla recensione


Sospettato di avere una gastroenterite da virus Isaac Makwala, atleta del Botswana, è stato costretto a rinunciare a partecipare alla finale dei 400 metri in cui poteva conquistare pure la medaglia d'oro. Probabilmente gli organizzatori hanno ritenuto che il virus si possa trasmettere con le scorregge? Poi la finale la vince il sudafricano Wayde Van Niekerk, che ha corso in 43 secondi e 96 centesimi in un tempo superiore alla migliore prestazione stagionale di Isaac Makwala, 43 secondi e 84 centesimi. Ha vinto la cavillosità inglese ed ha perso lo sport!


9 agosto 2017

Esattamente non si sa come siano andate le cose. Pare che Isaac Makwal, atleta velocista del Botswana, un paese del Sud dell'Africa, confinante a sud con lo stato del Sudafrica, abbia comunicato che non si sentiva bene in occasione delle batterie dei 200 metri del 7 agosto. Era nella stessa batteria in cui correva l'italiano Tortu, che probabilmente grazie all'assenza dell'atleta africano giungeva terzo e si qualificava per le semifinali. Makwala nei 200 metri ha un primato di 19 secondi e 77 sentesimi. I commentatori della TV avevano interpretato quell'assenza come una rinuncia motivata dalla scelta tecnica di diminuire lo sforzo fisico per spendere di più nella finale dei 400 metri cui Makwala si era qualificato vincendo una delle tre semifinali il giorno prima.
Invece giorno 8 agosto si diffonde la voce che tra gli atleti a Londra sono stati riscontrati casi di gastroenterite. Poi arriva la notizia che Makwala è stato escluso dalla finale dei 400 metri. Impedito a parteciparvi, ma non dalla IaaF(l'organizzazione mondiale di atletica leggera), ma da un funzionario del ministero inglese della salute.
E' successo che la delegazione del Botswana abbia giustificato l'assenza di Mokwala dalla batterie dei 200 metri per una indisposizione di stomaco? Oppure da intossicazione alimentare? Il fatto è che altri atleti hanno dichiarato forfait in qualche gara, ed inoltre perfino la delegazione italiana ha lasciato l'albergo in cui era ospitata, albergo in cui si trovava pure la delegazione del Botswana. Prababilmente non è stato fatto nessun test sulle feci degli atleti, ma dai sintomi del malessere il ministero della salute britannica, nel dubbio, ha supposto che causa del contaggio e del malessere fosse un virus(i giornali parlano del virus coronavirus). Quindi niente finale dei 400 metri per Makwala, che si sentiva bene e che si era presentato all'ingresso dello stadio per partecipare alla gara. Il suo ragionamento filava: era vero che si era sentito male il 7 agosto, ma che si sentiva bene per affronatare la finale, inoltre il suo stato di salute non era mai stato riscontarto da alcuna visita medica.
Ma quali erano veramente i rischi degli atleti e delle persone che avessero avuti rapporti anche con una stretta di mano con l'atleta Makwala? Pare che la saliva, quelle bollicine di saliva che involontariamente si possono scambiare delle persone che parlano fra di loro, non possa causare il passaggio del virus. Allora il ministero della salute inglese probabilmente ha pensato al pericolo delle strette di mano che Makwala avrebbe potuto elargire ad atleti di altre nazioni ed anche alle autorità che lo avessero premiato, nel caso di un suo piazzamento fra i primi tre? Oppure il ministero della salute inglese ha pure pensato che eventuali scorregge di Makwala avessero potuto diffondere nell'aria il germe malefico della grastroenterite?
Stando così le cose, se si va avanti con questi metodi, la prossima volta il ministero della salute, di un qualsiasi paese organizzatore di qualche manifestazione sportiva, potrebbe escludere dalle gare l'atleta che ha preso un raffredore, l'atleta che starnutisce più di tre volte ecc. ecc.
Questo tipo di precauzione del ministero della salute britannica è stato davvero esagerato e l'atleta del Botswana poteva essere ammesso alla gara con qualche precauzione. Comunque questo andazzo la dice lunga sul perché della brexit o meglio del rifiuto dei migranti da parte dei britannici. Si può immaginare cosa potrebbero fare gli inglesi se le loro coste fossero molto vicine a quelle della Libia: per respingere i migranti tutte le scuse sarebbero buone.

Micio Bavaglino satirico




Le zampate di fondo di micio Bavaglino in questa pagina


27 settembre 2017 - Sda, botte tra picchettatori e corrieri davanti ai cancelli bloccati: due feriti. La vertenza degenera in guerra tra poveri. E la politica e le autorità cosa stanno facendo? Di certo con la riforma del lavoro del governo Renzi tutti gli scontri tra padronato e lavoratori tendono a irrigidirsi. Moltissimi lavoratori italiani hanno dovuto accettare il contratto a tutele crescenti, cioè un contratto che può lasciare il lavoratore senza lavoro per un piatto di lenticchie
9 agosto 2017 - Ai mondiali di atletica di Londra un atleta del Botswana, sospettato di essere portatore del virus della gastroenterite, non viene ammesso alla finale dei 400 metri in cui poteva pure vincere: probabilmente il ministero inglese della salute ha ipotizzato che eventuali scorregge dell'atleta avrebbero potuto infestare l'aria del virus!
L'accoglienza dei migranti un ulteriore problema del paese Italia
Macron le loup nei confronti dei migranti minori non accompagnati
Anche le organizzazioni criminali contribuiscono ad aumentare le file dei migranti provenienti dall'Africa. Una banda criminale nigeriana, dedita all'importazione e spaccio di droga, allo sfruttamento della prostituzione e anche all' immigrazione clandestina, si fa chiamare Famiglia Vaticana
Marzo 2017 - Ricapitalizzazione continuata e reiterata di Monte Paschi di Siena(MPS), una banca emblematica di un modo stravagante di fare banca
Gennaio 2017 - Globalizzazione e dinosauri, il caso della Apple che non paga tasse nel paese UE dell'Irlanda
Dicembre 2016 - Renzi a casa, soprattutto i giovani e il sud bocciano la proposta referendaria del governo Renzi. Di certo il governo Renzi non ha aiutato i piccoli commercianti e le partite IVA che investono su se stessi un piccolo capitale
Gli ultimi servizi di Report di RAI 3.