Videogiochi in uscita



Articoli, approfondimenti videogames da eurogamer.it

Articolo n. 1
Amazon Prime Day: Tutte le periferiche scontate - Aggiornato al 21/06

Come ogni anno, il Prime Day arriva puntuale con una scorta di offerte notevole! In questa sezione ci occupiamo di videogiochi per PC e Console. La lista viene aggiornata periodicamente!

Attenzione: Per vedere la lista delle offerte relative al Prime Day è necessario disattivare il software AdBlock, perché rileva le offerte di e-commerce come pubblicità.

Logitech

Leggi altro...


Data articolo: Mon, 21 Jun 2021 15:13:00 +0200


Articolo n. 2
Amazon Prime Day: Tutti i videogiochi scontati - Aggiornato al 21/06

Come ogni anno, il Prime Day arriva puntuale con una scorta di offerte notevole! In questa sezione ci occupiamo di videogiochi per PC e Console. La lista viene aggiornata periodicamente!

Attenzione: Per vedere la lista delle offerte relative al Prime Day è necessario disattivare il software AdBlock, perché rileva le offerte di e-commerce come pubblicità.

Leggi altro...


Data articolo: Mon, 21 Jun 2021 14:42:00 +0200


Articolo n. 3
Xbox + Bethesda all'E3 2021: una rivoluzione per Microsoft

Il lavoro di Microsoft negli ultimi anni è culminato in una spettacolare conferenza Xbox e Bethesda all'E3 2021. La casa di Redmond ha già dimostrato a tutti il valore del Game Pass, ma lo show è riuscito nell'impresa di renderlo ancora più appetibile, o quasi indispensabile addirittura. Nel farlo, Xbox ha pure dimostrato una line-up di first party ricca e spazzato via le discussioni su un suo supposto atteggiamento cross-gen, dunque non completamente votato al potenziale di PC e console dei nostri giorni. La conferenza è stata ricchissima, quasi troppo, tanto che alcuni giochi forse non hanno avuto lo spazio che meritavano.

Di questo abbiamo parlato nell'ultimo Digital Foundry Direct dove io, John Linneman e Alex Battaglia abbiamo scelto i momenti migliori tratti dai 90 minuti firmati Microsoft, e discusso di come sia stato possibile comprimere 30 giochi in una presentazione non eccessivamente lunga, e farlo con profitto. Cominciamo da Forza Horizon 5 di PlayGround Games, un titolo di natura cross-gen ma che davvero splende sugli hardware PC e console più recenti.

Sono parecchie le cose di cui discutere, a partire da un livello di dettaglio senza precedenti che arriva fino alle singole spine dei cactus, una giungla densa come in Crysis (con tanto di illuminazione volumetrica) per arrivare fino ad ambientazioni ampie e con vedute straordinarie grazie a una draw distance fenomenale. Il rendering dei veicoli è chiaramente ottimo e non manca il ray tracing via accelerazione hardware (anche se solo durante il Forza Vista). Insomma, ne parleremo ancora.

Leggi altro...


Data articolo: Sun, 20 Jun 2021 11:30:00 +0200


Articolo n. 4
Unreal Engine 5: un hands-on della tecnologia next-gen targata Epic - articolo

La scorsa settimana Epic ha rilasciato L'Unreal Engine 5 per l'accesso anticipato, assieme a un progetto demo (Valley of the Ancient) messo a disposizione degli sviluppatori. Per l'Unreal Engine 2 sono fondamentali due nuove tecnologie: Nanite, che mira a fornire qualcosa di simile al 'dettaglio infinito', e Lumen che rappresenta lo stato dell'arte delle soluzioni per l'illuminazione. Impostata a dettagli massimi (preset epic), la demo punta a 1080p e 30fps su PS5 e Xbox Series X. Ma qui entra in gioco un'altra tecnologia, il Temporal Super Resolution (TSR), che utilizza lo smart upscaling per fornire una presentazione convincente in 4K. Si tratta di tecnologie all'avanguardia e avendo passato molto tempo con l'UE5 su PC, abbiamo alcune impressioni ed i primi numeri relativi alle prestazioni.

Prima di tutto, questa versione iniziale ad accesso anticipato dell'UE5 è libera e scaricabile gratuitamente, quindi potete provarla se vorrete. Ma bisogna specificare che è molto lontana dalla versione completa e manca di alcune caratteristiche e di ottimizzazioni importanti. L'engine rappresenta un download a sé stante, e la demo Valley of the Ancient è un download separato dal peso di 100GB. Questa build utilizza asset non compressi, mentre una build più evoluta pesa attorno ai 25GB. La demo è abbastanza semplice e abbiamo una sua dimostrazione su una RTX 3090 più sotto nella pagina. Essenzialmente, offre alcuni elementi di esplorazione che permettono di apprezzare l'eccellente qualità della presentazione (e il modo in cui Nanite mette in scena un vasto open world), più una boss battle che offre maggiore possibilità d'interazione.

Il fatto che questa demo giri a 1080p30 ha fatto storcere qualche naso, ma questo è l'UE5 impostato a preset epic e la soluzione d'illuminazione globale Lumen è doppiamente più pesante rispetto alla demo PS5 inziale che abbiamo visto lo scorso anno (e che giava a 1400p). Inoltre, l'accostamento degli oggetti con strati multipli di Nanite per creare uno splendido mondo presenta un ulteriore carico. Ma il TSR fornisce comunque un risultato impressionante, non cristallino come una presentazione 4K nativa, ma certamente comparabile e ben superiore a una presentazione nativa 1080p. Sono circolate diverse congetture sul fatto che questa potesse essere una demo multipiattaforma 'downgradata' della demo PS5 dello scorso anno, ma queste sono state prontamente stroncate dall'ingegnere grafico di Epic, Brian Karis, che ha confermato in un live streaming che l'ultima demo gira bene su PC e anche si Series X.

Leggi altro...


Data articolo: Sat, 19 Jun 2021 16:00:00 +0200


Articolo n. 5
I grandi assenti dell'E3 2021

Siamo giunti alla fine di questo E3 2021, una kermesse completamente digitale che ha condensato in poco più di tre giorni tante conferenze ed eventi dei maggiori rappresentati del settore. Il palinsesto di dirette è stato ricco, in alcuni giorni addirittura straripante, tanto da tenerci incollati allo schermo per 10 ore di fila per non perderci neanche un annuncio. Nonostante ciò è assolutamente lecito far correre il pensiero su chi invece non ha preso parte a questa grande celebrazione del mondo videoludico, e riflettere se questo Electronic Entertainment Expo avrebbe potuto regalarci ulteriori emozioni.

Non ci riferiamo solamente ai publisher di enorme spessore, alcuni dei quali già assenti da anni e non solo nel 2021, ma anche ai singoli giochi che avremmo voluto calcassero il palco. Per alcuni di essi i vari team di sviluppo si erano espressi per tempo, dichiarando che non avrebbero preso parte all'E3 per tornare sotto i riflettori in appuntamenti dedicati nel corso dell'estate. Ora che il sipario è calato e abbiamo accantonato il dispiacere di non aver visto qualcosa di nuovo dei titoli attesi dai giocatori, è tempo di ragionare su quali assenze hanno pesato di più sul bilancio di questo evento.

Detto ciò non ci possiamo comunque lamentare di ciò che è stato messo in scena dal 12 al 15 giugno scorsi, con tanti annunci importanti che ci hanno dato la possibilità di ammirare titoli del calibro di Elden Ring, Starfield, Forza Horizon 5 e il nuovo Legend of Zelda. Non possiamo negare però che i prodotti che troverete qui di seguito avrebbero sicuramente reso questa edizione decisamente più soddisfacente. Scopriamo quindi insieme quelle che per noi sono state le assenze che hanno pesato in modo significativo e di cui dovremo attendere chissà ancora quanto tempo per vederle tornare protagoniste.

Leggi altro...


Data articolo: Sat, 19 Jun 2021 13:08:00 +0200


Articolo n. 6
E3 2021: votate i migliori giochi e momenti

L'appuntamento estivo videoludico per eccellenza si fa sempre più frastagliato, anche per via della natura obbligatoriamente digitale degli eventi. Lo continuiamo tutti a chiamare E3, ma al suo interno ormai troviamo svariati attori tutti indipendenti gli uni dagli altri.

A maggior ragione quest'anno ci sembra di fondamentale importanza tirare le somme degli eventi insieme a voi! E dopo aver completato l'articolo recap su tutti i videogiochi annunciati in questi giorni, la palla passa a voi!

Rispondete a questo sondaggio per farci sapere quali sono stati, secondo voi, i giochi e i momenti migliori dell'E3 2021!

Leggi altro...


Data articolo: Sat, 19 Jun 2021 10:02:00 +0200


Articolo n. 7
Le protagoniste dell'E3 2021 - articolo

L'E3 2021 si è ufficialmente concluso e ci ritroviamo quindi a tirare le somme su questa edizione di cui ci sarebbe davvero molto di cui discutere e parlare. Prima di lanciarci in futuri top e flop e considerazione di più ampio respiro sulla kermesse losangelina, ormai divenuta completamente digital, abbiamo deciso di raccogliere in questo articolo i titoli che hanno scelto le donne come protagoniste della propria opera.

Su questo argomento si è discusso in tempi recenti dopo le vicende che hanno visto prendere di mira la parità di genere nei videogiochi. La nostra intenzione non è ovviamente quella di addentrarci in questa discussione che sinceramente crediamo abbia esaurito la sua utilità. Piuttosto vogliamo aiutarvi a scoprire quei titoli che ci hanno colpito e riservare uno spazio anche ai grandi assenti.

Questo puzzle game adventure ci ha colpito fin dai suoi primi attimi sul palco del Summer Game Fest. Una ragazza accompagnata dal suo fedele compagno si ritroverà a scoprire un mondo variopinto minacciato da una forza oscura senza volto. Per saperne di più dovremo necessariamente attendere il 2022, anno di lancio previsto per questa produzione ad opera di Wishfully.

Leggi altro...


Data articolo: Fri, 18 Jun 2021 18:00:00 +0200


Articolo n. 8
Nintendo Direct E3 2021: piccole sorprese, grandi conferme - articolo

È calato il sipario sull'edizione del 2021 dell'E3 di Los Angeles, la kermesse più importante al mondo sui videogiochi che anche quest'anno, anche in un periodo così difficile, ha saputo regalarci qualche inaspettata emozione.

D'altra parte, al netto di alcuni appuntamenti sotto tono e dell'ormai consolidata assenza di Sony che lascia sempre con una punta di amaro in bocca i fan storici della manifestazione, l'E3 rimane uno dei momenti più attesi dell'anno per gli appassionati di videogiochi che possono dare un rapido sguardo a ciò che li attende in futuro.

L'ultima in ordine cronologico è stata Nintendo che, di fatto, ha chiuso il carosello di annunci e reveal della convention losangelina con un evento solido, pragmatico, quasi interamente dedicato ai titoli che arriveranno sul mercato negli ultimi mesi dell'anno ma senza rinunciare a qualche gustosa sorpresa.

Leggi altro...


Data articolo: Wed, 16 Jun 2021 12:00:00 +0200


Articolo n. 9
PC Gaming Show: ecco gli annunci più interessanti

Dopo le conferenze roboanti di Microsoft e Square Enix, è arrivato il PC Gaming Show con una carrellata di titoli meno noti, e con lo scopo di dare visibilità a studi emergenti e progetti assai interessanti. Abbiamo composto per voi una selezione dei titoli che ci hanno colpito di più, eccoli qui di seguito.

Dallo studio brasiliano Pocket Trap arriva un gioco scanzonato, irriverente e coloratissimo basato sul gioco americanissimo Dodge Ball (che qui in Italia abbiamo battezzato palla prigioniera), reso ancor più famoso dal film con protagonista Ben Stiller.

Qui, nei panni di un teenager gireremo il mondo in cerca di avversari da affrontare e sconfiggere per diventare il migliore giocatore in assoluto, con uno stile grafico molto cartoon e un overworld che ricorda assai quelli visti nei vari titoli su Pokemon. Da quello che abbiamo potuto vedere dal trailer, le partite si svolgeranno in 3v3, con boss battle ed elementi RPG per migliorare le nostre abilità.

Leggi altro...


Data articolo: Mon, 14 Jun 2021 17:05:00 +0200


Articolo n. 10
Adesso Xbox fa veramente paura - editoriale

L'abbiamo detto più e più volte nel corso degli ultimi anni. "Questo è il momento decisivo per Xbox", "questa è l'occasione in cui Phil Spencer potrà finalmente far fruttare la sua strategia a lungo termine", "ora o mai più". E dopo anni di suggestioni e di acquisizioni, di iniziative e di mezze delusioni, la divisione gaming di Microsoft si è presentata sul palco dell'E3 con una conferenza che ha fatto paura.

Oltre trenta giochi annunciati, almeno ventisette disponibili su Xbox Game Pass fin dal lancio, la metà di questi sono first party. Un catalogo impressionante, capace di coprire praticamente qualsiasi dimensione creativa, dal racing alla simulazione, dallo strategico al gioco di ruolo, dal titolo prettamente narrativo fino alla piccola gemma in pixel art.

Ma a fare veramente paura non è tanto l'evento Microsoft+Bethesda che è andato in onda di fronte a mezzo milione di persone, ma l'altra presentazione, quella che è ancora al sicuro nel cassetto di qualche ufficio di Redmond, quella che probabilmente non vedremo mai.

Leggi altro...


Data articolo: Mon, 14 Jun 2021 13:00:00 +0200


Articolo n. 11
Future Games Show: gli annunci più interessanti

Il secondo giorno dell'E3 2021 si è concluso con la kermesse dedicata agli indie del Future Games Show, presentato dagli iconici Laura Bailey e Troy Baker, due attori apprezzati nel panorama videoludico per le loro interpretazioni nei panni di alcuni personaggi memorabili dell'intero medium.

Dopo la mastodontica conferenza Microsoft e un modesto evento Square Enix, il Future Games Show ci ha portato a scoprire alcuni titoli del panorama indipendente, esibendo alcune world premiere e qualche gameplay reveal di titoli già annunciati precedentemente nelle altre conferenze, oltre a una sfilza di nuovi progetti interessanti che hanno destato il nostro interesse riuscendo a prendersi uno spazio sulle nostre pagine. Vediamo quali.

Finalmente torna Instinction, sviluppato da Hashbane Limited, in un video di gameplay che mostra il suo animo shooter in un'ambientazione che sprizza Dino Crisis e Jurassik Park da tutti i pori. Da quel che appare nel gameplay reveal, il titolo tenta di essere l'erede diretto di entrambi, proponendo però delle atmosfere ansiogene simili a quelle che abbiamo vissuto con i titoli horror più spaventosi della scorsa generazione di console.

Leggi altro...


Data articolo: Mon, 14 Jun 2021 11:30:00 +0200


Articolo n. 12
L'E3 2021 di Microsoft è la festa del Game Pass

Dall'inizio alla fine, il Xbox & Bethesda Showcase è stato caratterizzato da due parole: Game Pass. Il servizio su abbonamento è stato la presenza costante alle spalle di 27 dei 30 giochi presentati, anche quelli che arriveranno sulle piattaforme rivali, come Back 4 Blood.

La strategia di Microsoft è ormai limpida: la vera esclusiva è il suo servizio. Al punto che quando ha presentato giochi come Starfield, il prossimo gioco di Bethesda, e Redfall, una nuova produzione cooperativa di Arkane (Dishonored, Prey), ha parlato di esclusive Xbox intendendo l'intero ecosistema: quei giochi saranno disponibili sulle console Xbox, su PC Windows e giocabili anche in cloud.

Ha cominciato, inoltre, a tracciare il limite di Xbox One: diversi dei giochi presentati, soprattutto le esclusive previste per il 2022, sono state annunciati solo per Xbox Series X|S. I due anni di supporto promessi, insomma, stanno arrivando al termine.

Leggi altro...


Data articolo: Mon, 14 Jun 2021 10:26:00 +0200


Articolo n. 13
E3 2021: cara Xbox, ora o mai più

Nonostante le sue ormai croniche difficoltà nel proporre videogiochi first party all'altezza di quelli della concorrenza, negli ultimi due anni è innegabile che Xbox sia riuscita a recuperare un po' di quel terreno che la divisione gaming di Microsoft aveva perso in seguito al disastroso lancio di Xbox One del 2013.

Oltre a mettere a punto un servizio come il Game Pass, che da solo è stato capace di assestare un bel colpo ai rapporti di forza tra le due parti, la svolta è arrivata attraverso una campagna di acquisizioni a tratti pirotecnica, culminata nel settembre del 2020 con l'annuncio dell'acquisto di ZeniMax, la parent company di Bethesda.

Avendo saldamente in pugno una batteria di ben 23 studi di sviluppo, Microsoft arriva a questo E3 2021 con delle premesse particolari, poiché nonostante abbia dimostrato di sapersi muovere bene nel recente passato, il colosso di Redmond ha ancora sulle spalle la responsabilità di convincere, specialmente se guardiamo alla line-up di videogiochi next-gen per Xbox Series X. Malgrado le difficoltà dettate dalla pandemia abbiano colpito entrambe le aziende, i primi 8 mesi di PS5 sono stati segnati dall'arrivo di diverse esclusive first party, mentre dall'altro lato della barricata manca ancora quel titolo di rilievo che possa giustificare l'acquisto della nuova console.

Leggi altro...


Data articolo: Sun, 13 Jun 2021 18:11:00 +0200


Articolo n. 14
Devolver Digital 'fa il verso' al Game Pass in un grottesco affresco del videogioco: tutti gli annunci dell'evento!

"Godetevi questi Acquisti Premium come parte del vostro abbonamento Devolver MaxPass+ che avete già sottoscritto senza averne la benché minima idea". Basta questa surreale descrizione del video dell'evento organizzato da Devolver Digital in occasione di questo E3 2021 per inaugurare al meglio un nuovo appuntamento con quello che ormai è, di diritto un cinematic universe. Continuano le peripezie della pazzamente carismatica dirigente Nina Struthers questa volta alle prese con altre storture della nostra passione preferita grottescamente esasperate all'ennesima potenza.

Quello che era nato come un evento che faceva il verso all'E3 stesso, alle conferenze e alla cultura dell'hype è cresciuto in una creatura sempre più tentacolare capace di toccare aspetti di un medium e di tutta l'industria che lo circonda quanto mai attuali e variegati. E lo fa, per esempio, parlando di un servizio in abbonamento che trasforma quello che era un singolo acquisto in una "prigione", una palla al piede che ci metterà di fronte a una marea di giochi che in fin dei conti non ci divertono da anni e anni.

Il Devolver MaxPass+ diventa così una versione distorta, assurda e a costo zero dei servizi in abbonamento che non regala alcun vantaggio se non l'etichetta di utente di primissimo livello e che permetterà ai giocatori di spendere denaro all'ombra di una sottoscrizione totalmente inutile ma splendidamente rassicurante. Il Games as a Service viene rimpiazzato dalla Monetization as a Service e ancora il digitale diventa il fittizio da combattere con un videogioco che no, non uscirà mai al di fuori della sua cartuccia fisica. Il tutto fino a creare un NFT sotto forma di VHS, un non-fuckwithable tape dell'evento stesso che è stata immediatamente venduta per $1000 ancor prima di essere effettivamente annunciata durante la diretta.

Leggi altro...


Data articolo: Sun, 13 Jun 2021 15:00:00 +0200


Articolo n. 15
E3 2021: tutti gli annunci di Ubisoft Forward

Ubisoft ha giocato d'anticipo. Sapendo che grandi e roboanti IP sarebbero state annunciate ben prima dell'avvio ufficiale dell'E3 2021, ha rivelato il gameplay di Far Cry 6 sperando che risaltasse nonostante l'arrivo dei concorrenti (che oggi sappiamo essere del calibro di Elden Ring e Battlefield 2042). Rainbow Six Extraction (ex Quarantine), ha perso gran parte dell'effetto sorpresa a causa di un leak che aveva svelato ampie porzioni del suo gameplay stealth. A Ubisoft Forward toccava dunque l'arduo compito di riportare un po' di curiosità intorno al proprio parco titoli.

Per conquistare il pubblico in vista dell'anno che verrà, ha deciso di puntare sulla quantità e la concretezza delle proposte. Le vociferate sorprese? Sono arrivate, ma non hanno certo ribaltato la conferenza. La mancanza di Rayman, Prince of Persia e Beyond Good & Evil 2 hanno pesato sull'effetto finale. Non mancano in ogni caso le novità e Ubisoft Milano ha portato ancora una volta onore agli sviluppatori italiani. Ecco i momenti e le novità più succose di quest'edizione di Ubisoft Forward.

Rainbow Six Extraction

Leggi altro...


Data articolo: Sun, 13 Jun 2021 12:30:00 +0200


Articolo n. 16
Loki: ma è davvero cattivo o lo hanno solo disegnato così?

Anche i non particolarmente appassionati del genere dei supereroi, avevano salutato con gioia l'entrata in scena di un personaggio come Loki, l'infido fratello di Thor, folgorante apparizione nel film del 2011 e comparso poi in altri sei episodi.

In essi è passato dal cercare di impossessarsi del trono, sterminare l'umanità, vendicare la morte dell'amatissima matrigna, ingannando tutto e tutti, diventando con il suo comportamento uno di quei "cattivi" che piacciono più dei buoni.

Se in Infinity War finiva ucciso da Thanos, lo avevamo ritrovato in Endgame, in cui da prigioniero quale era riusciva a dileguarsi rubando al volo il Tesseract, nella colluttazione causata dal tentativo di recuperarlo da parte di Iron Man, Ant Man e Hulk, tornati indietro nel tempo per annullare il fatale Blip.

Leggi altro...


Data articolo: Sun, 13 Jun 2021 10:00:00 +0200


Articolo n. 17
Koch Media Prime Time e IGN Expo: tutti gli annunci più interessanti

In attesa dei grandi eventi dell'E3, a partire da oggi 12 giugno, abbiamo già potuto assistere a determinate conferenze digitali come Guerrilla Collective e Indie Live Expo (per citarne qualcuno). Ebbene, alcuni annunci non ci hanno fatto gridare al miracolo, altri non hanno attirato particolarmente il nostro interesse, mentre alcuni ci hanno perfino emozionati.

Ieri sera è stato il turno di Koch Media Prime Time e IGN Expo, tenutisi rispettivamente alle ore 21:00 e 22:00 italiane. Di seguito troverete il riepilogo degli annunci più interessanti.

La conferenza di Koch Media Prime Time non si è rivelata particolarmente ricca di contenuti, anzi, possiamo dire di aver visto davvero poco. Basti pensare che abbiamo potuto vedere il primo trailer dopo ben ventitré minuti precisi, tuttavia perfino quest'ultimo è svanito come sabbia al vento. Una delle problematiche più grandi è credere di poter intrattenere lo spettatore con interviste e conversazioni di vario genere. È una sfaccettatura prevalentemente giusta, ma che dovrebbe essere dosata in modo razionale così da dare spazio a ciò che realmente conta, ovvero i contenuti. Ad ogni modo, questi sono i giochi annunciati:

Leggi altro...


Data articolo: Sat, 12 Jun 2021 16:00:00 +0200


Articolo n. 18
C'era una volta (il mio) E3 - editoriale

Chi fa il mio lavoro da più di 20 anni (su Eurogamer siamo addirittura due!) ha l'HDN - Hard Disc Neurale - intriso di ricordi e immagini che di tanto in tanto riaffiorano per strapparti un sorriso o una lacrimuccia -pausa singhiozzo-. Il primo articolo pubblicato, la prima volta che vedi la tua faccia su una rivista, il primo lettore che ti scrive per farti i complimenti o che magari ti riconosce per strada, la prima rivista di cui diventi responsabile, le nottate in bianco per chiudere un numero particolarmente difficile, le riunioni redazionali simili ad una serata al pub, l'eccitazione per l'arrivo di un gioco particolarmente atteso che potevi vedere e provare in anteprima.

Tra tutte queste memorie però una sola è rimasta fissa in cima alla classifica fin dall'inizio: i Press Tour. Quei viaggi più o meno lunghi in giro per il mondo, a sbirciare dietro le quinte dello sviluppo di videogiochi per cercare lo scoop in grado di far volare le vendite (oggi si chiamano "visualizzazioni"), con voli in orari improbabili e pasti da catering spesso in grado di far vomitare anche un Sarlacc. Per il giornalista/critico di videogiochi il Top dei Top erano ovviamente le fiere e tra queste la più ambita è sempre stata l'Electronic Entertainment Expo di Los Angeles, che oggi vi voglio raccontare con gli occhi di chi a suo tempo lo visse come un sogno divenuto realtà.

Quando partii per il mio primo E3 il nuovo secolo era iniziato da poco. Ero un "giovane" virgulto che si affacciava alla carriera di critico videoludico pieno di speranze. Dopo quasi due anni di gavetta la redazione scelse di aggiungermi alla ciurma di veterani per farmi fare le ossa e in un certo senso premiarmi per il lavoro svolto nel corso dell'anno. Sì, perché all'epoca la partecipazione all'E3 era vista come un premio nonostante significasse una mole di lavoro immane e tempi strettissimi. Come dargli torto: una settimana (quasi) interamente pagata nella tentacolare Los Angeles, con un gruppo di colleghi/amici che condividevano con me la passione per i videogiochi, nella fiera di settore più incredibile del mondo che concedeva la possibilità di vedere e provare titoli che sarebbero usciti solo mesi (se non anni) dopo.

Leggi altro...


Data articolo: Sat, 12 Jun 2021 12:30:00 +0200


Articolo n. 19
Netflix Geeked: le nuove serie TV dedicate ai videogiochi

Netflix quest'anno si accoda alla scia di eventi E3 con il format Geeked, rassegna che svela il futuro palinsesto della piattaforma. Nel corso dell'ultima settimana sono state annunciate serie TV per tutti i gusti. Tra le più interessanti al di fuori del mondo videoludico segnaliamo la terza stagione di Umbrella Academy, l'ultima de La casa di carta, Cobra Kai IV, Master of the Universe (ebbene sì, He-Man), Cowboy Bebop, The Sandman di Neil Gaiman e infine Gundam Hathaway, prima parte di una nuova trilogia di lungometraggi.

Di nuovo c'è che quest'anno Netflix tiene in grande considerazione e apre le porte ai gamer. Un trend iniziato gradualmente. Basti pensare a Castlevania, al documentario High Score, a Bandersnatch e a Minecraft: Story Mode (un porting dell'avventura targata Telltale). Non stupisce, infatti, che l'ultima data del Geeked avesse come focus le serie tv tratte dai videogiochi. Geoff Keighley come ospite speciale, ha accompagnato gli host della trasmissione. Il nostro medium, come sempre, è pronto a incontrarsi faccia a faccia con la settima arte. Ecco quindi le prossime trasposizioni in arrivo, da Resident Evil a The Witcher.

Resident Evil: Infinite Darkness sarà una serie in CGI con protagonisti Leon S. Kennedy e Claire Redfield. La prima puntata è confermata per giorno 8 luglio. All'evento Netflix hanno presenziato i doppiatori della versione americana (Nick Apostolides e Stephanie Panisello), già voci dei due protagonisti in Resident Evil 2 Remake. Si sono viste due location: Washington DC e la Republica di Penamstan, in cui è in corso una guerra civile in cui si sperimenta il virus Progenitore.

Leggi altro...


Data articolo: Sat, 12 Jun 2021 10:45:00 +0200


Articolo n. 20
Ratchet & Clank: Rift Apart su PS5: ecco perché abbiamo bisogno di esclusive next-gen - analisi tecnica

Sulla scia dell'annuncio di Sony circa la volontà di sviluppare i principali titoli first-party sia per PS4 che per PS5, l'arrivo di Ratchet & Clank: Rift Apart di Insomniac è quantomeno interessante. Quest'ultimo dimostra le capacità e il potenziale di PlayStation 5 in un modo che un titolo cross-gen non sarebbe in grado di fare e può darci un'idea di ciò che la prossima generazione di hardware riesce a offrire quando uno sviluppatore first party può concentrarsi esclusivamente su di essa.

Spider-Man: Miles Morales degli stessi Insomniac è stato un lavoro eccezionale per PS4/PS5 ma Rift Apart mette in evidenza ciò che è possibile fare quando il salto generazionale nella memoria, nella CPU e nella GPU vengono impiegati sapientemente. E nel caso ve lo steste chiedendo: 60fps con Ray Tracing attivo? Nessun problema.

Abbiamo visto tutti i trailer, giusto? Al di là delle immagini belle e ricche di particolari, la velocità dell'SSD permette transizioni senza soluzione di continuità tra mondi completamente diversi (una fondamentale caratteristica del gameplay del gioco), mentre la GPU gestisce un livello di dettaglio sorprendente. Anche le funzionalità di Ray Tracing di RDNA 2 sono ben implementate, con un bellissimo lavoro di riflessione ad alta risoluzione. La buona notizia è che il gioco finale è effettivamente migliore di quanto visto nei trailer. In effetti, siamo rimasti sorpresi nel vedere che la patch del day one ha migliorato ulteriormente la qualità generale.

Leggi altro...


Data articolo: Fri, 11 Jun 2021 16:00:00 +0200


Articolo n. 21
Summer Game Fest 2021: il primo assaggio dell'E3

Geoff Keighley lo ha fatto di nuovo. Dopo aver lanciato, lo scorso anno, il suo 'Summer Game Fest' come una sorta di evento sostitutivo dell'E3 tristemente cancellato, nel 2021 ha riproposto la stessa formula in veste di antipasto alla kermesse losangelina, un preludio alla tempesta che sta per arrivare. E se queste sono le premesse, non vediamo davvero l'ora di conoscere la portata principale.

Questo articolo nasce dalla precisa volontà di riassumere le circa due ore di show condotte da una delle personalità più influenti dell'intera industria mettendo in luce gli annunci più importanti, le sorprese più succulente e la tanto agognata bomba finale che, almeno per questa volta, non ha disatteso le aspettative.

La carne al fuoco, come dicevamo, è stata davvero tanta e per forza di cose non sarà possibile includere nella nostra disamina tutti i singoli annunci che si sono susseguiti sul palco. Ecco dunque i punti salienti di questo Summer Game Fest 2021 appena concluso, quelli che più ci hanno colpito e il singolo titolo che ci ha fatto saltare dalla sedia.

Leggi altro...


Data articolo: Fri, 11 Jun 2021 11:17:00 +0200


Articolo n. 22
Dalle booth-babes al nuovo E3 - editoriale

(Virginia e Stefania hanno scelto di realizzare un articolo a quattro mani, sotto forma di dialogo, per analizzare l'evoluzione di un fenomeno ormai quasi totalmente svanito: le booth-babes)

V: C'era una volta una splendida ragazza, in abiti più o meno succinti, che con sguardo ammiccante ed un sorriso splendente era felice d'invitare i giornalisti a entrare in uno stand per provare il gioco o l'hardware del momento. Le manifestazioni dedicate al mondo videoludico rappresentavano, e rappresentano tuttora nonostante la loro digitalizzazione, il periodo saliente dove sognare e farsi stregare: perché non ampliare quella sensazione con una seducente modella?

Il settore dei videogiochi, come quello ad esempio dei motori, ha visto nascere negli anni 2000 un connubio tra donna e oggetto dei desideri che ha dettato le leggi del marketing per molto tempo. Ma se avvenenti ragazze durante un Motor Show sapevano attirare l'attenzione sull'ultimo modello Ducati con pose che rendevano ancora più sinuosa la due ruote, la controparte videoludica si è sempre tenuta su temperature decisamente più basse ma non per questo con meno scollature.

Leggi altro...


Data articolo: Thu, 10 Jun 2021 12:00:00 +0200


Articolo n. 23
E3 2021: Il punto su Sony

La nuova generazione di console è ormai ampiamente in corso e, di solito, ciò avrebbe trasformato il periodo dell'E3 in un'autentica lotta senza quartiere, una corsa all'esclusiva più di rilievo, al servizio più entusiasmante, al blasone più pregiato.

Purtroppo, però, la kermesse losangelina sembra aver smarrito gran parte della sua magia e non sembra essere più la fucina di sogni che era fino a qualche anno fa.

I motivi possono essere diversi, non ultimo il fatto che grazie alla diffusione dei servizi di live streaming come Twitch, i grandi publisher internazionali possono organizzare eventi proprietari in cui accentrare completamente l'attenzione su sé stessi, senza essere costretti a condividere i riflettori con gli agguerriti competitor.

Leggi altro...


Data articolo: Thu, 10 Jun 2021 10:00:00 +0200


Articolo n. 24
E3 2021: Il punto su Nintendo

In quest'ultimo anno Nintendo è stata piuttosto avara in termini di comunicazione ufficiali. A farla da padroni sono come sempre i rumor, tra i quali ultimamente svetta quello riguardante una versione Pro di Switch. È una situazione simile a quella del calcio d'estate: in mancanza di partite ufficiali il pubblico dovrà pure nutrirsi di qualcosa, giusto?

I fan della grande N, tuttavia, non hanno dimenticato quanti e quali giochi annunciati ormai da troppo tempo sono immersi in un oleoso limbo da cui (per ora) non sembra esserci uscita. Siamo in molti ad augurarci che l'ormai tradizionale accoppiata Direct + Threehouse scelta per l'E3 2021 possa portare un po' di luce nelle tenebre.

Per ora l'unica cosa certa è che l'evento Direct partirà martedì 15 Giugno alle 18.00 e durerà all'incirca 40 minuti, focalizzati in gran parte sui giochi Switch in uscita nel 2021. Seguiranno tre ore di Nintendo Treehouse Live farcite di interviste agli sviluppatori e ovviamente streaming di gameplay dei titoli annunciati commentato dal team di NoA. Ma quali saranno questi titoli annunciati?

Leggi altro...


Data articolo: Wed, 09 Jun 2021 12:00:00 +0200


Articolo n. 25
L'evoluzione delle presentazioni all'E3 - editoriale

Eraclito diede vita a uno dei miei aforismi preferiti: "panta rei". Se ci pensate questa brevissima espressione può essere contestualizzata ovunque, perfino nel mondo videoludico. Tutto scorre, tutto si rinnova e porta con sé sfaccettature inedite. Potremmo dire che il mercato ludico sia un ruscello che porta con sé nuove, costanti, idee. A volte però quel limpido specchio d'acqua viene ostacolato da dinamiche e cause specifiche.

L'elemento più lampante che, ovviamente, ha cambiato il modo di presentare i nuovi giochi è la pandemia. Quest'ultima ha inferto numerose ferite di varia natura: inevitabilmente sia dal punto di vista prettamente sanitario, quanto economico e commerciale. Lo scorso anno molti eventi sono stati infatti annullati per rispettare le norme anti-Covid, così come l'uscita di molti titoli è stata inevitabilmente posticipata.

Il lato positivo di tutto ciò, tuttavia, è stato il modo di rialzarsi nonostante tutto, nonché di plasmare le situazioni in base a ciò che si ha avuto a disposizione. Per ora dobbiamo dimenticarci di quelle meravigliose e nostalgiche occasioni tra gli stand dei grandi publisher. Lì dove, tra una postazione e l'altra, permeavano emozioni comuni: adrenalina e curiosità. Certo, c'era anche la visibile stanchezza marcata sui volti delle persone, ma ne valeva certamente la pena.

Leggi altro...


Data articolo: Wed, 09 Jun 2021 10:00:00 +0200