Sicilia e i luoghi tangibili e i beni immateriali considerati
dall'UNESCO patrimonio dell'umanità


News sempre aggiornate di turismo, cultura, mostre in Sicilia


La Sicilia vanta, al momento, 7 siti o luoghi tangibili e 3 siti appartenenti al Patrimonio immateriale, proclamati Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. L'UNESCO (in inglese United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization, da cui l'acronimo UNESCO) è un'agenzia specializzata delle Nazioni Unite che ha lo scopo di promuovere la pace e la comprensione tra le nazioni con l'istruzione, la scienza, la cultura, la comunicazione e l'informazione per promuovere "il rispetto universale per la giustizia, per lo stato di diritto e per i diritti umani e le libertà fondamentali" quali sono definite e affermate dalla Carta dei Diritti Fondamentali delle Nazioni Unite.
I luoghi tangibili sono la Valle dei templi ad Agrigento, le isole Eolie, le citta' tardo barocche del Val di Noto, Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Monreale e Cefalù, Siracusa e le opere rupestri di Pantalica, la Villa romana del Casale a Piazza Armerina, e il monte Etna. Come Patrimonio dell'umanita' immateriale proclamato dall'UNESCO la Sicilia vanta le Opere dei pupi siciliani, la dieta mediterranea, la vite ad Alberello di Pantelleria. In queste pagine verranno proposte delle foto per illustrare il patrimonio UNESCO di Sicilia.



News Turismo Trapani da hotel-trapani.com

Fabio Concato a Trapani
In qualsiasi altra città la notizia di un concerto di un cantante anche se famoso non susciterebbe tanto clamore, perché gli eventi musicali in un grande centro sono all´ordine del giorno, mentre in una piccola piazza come Trapani sicuramente è un grande evento interessante soprattutto se la sede è inaspettata.

Infatti la location dell´esibizione di Fabio Concato il prossimo 26 marzo sarà il Cine Teatro Ariston che a distanza di tanti anni tornerà ad ospitare uno spettacolo che non è la semplice proiezione di un film, ma un qualcosa di più che coinvolge tutta la struttura in quanto teatro.

I trapanesi più giovani conoscono l´Ariston come una semplice sala cinematografica, dove vanno a vedere l´ultimo film in uscita, ma i più anziani ricorderanno che la struttura è nata come teatro, dove una volta su quel palco calcavano le scene i grandi big dello spettacolo di varietà, della prosa e della musica leggera come Walter Chiari, Celentano, Massimo Ranieri o Franco Franchi e Ciccio Ingrassia.

Per il 2020 la proprietà ha annunciato una stagione ricca di eventi teatrali anche a livello locale come la Compagnia “Amici di Nino Martoglio” e l´esibizione del Coro delle Egadi.

Per iniziare, dicevamo, sarà di scena Fabio Concato, che non si esibirà da solo, ma con Paolo Di Sabatino, che è un grande pianista e compositore che collabora con Fabio Concato nell´arrangiamento dei suoi brani.

L´inizio di questa collaborazione risale al 2017 quando Di Sabatino inizia a curare gli arrangiamenti del suo album Gigi, ma anche come solista ottiene dei grossi successi, facendo numerosi tour in USA, Cina, Tawain, Giappone, Russia, Argentina e Cile. Tra le altre cose è docente e coordinatore di musica jazz al conservatorio della città dell´Aquila.

Ritornando a Fabio Concato, c´Ã¨ da dire che il suo concerto costituisce l´unica tappa in Sicilia e a breve saranno ufficializzati gli altri spettacoli. Intanto anche le vetrine dell´ex bar Colonna sono addobbate a festa.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2020-01-15

Mostra fotografica di Samuel Butler a Torre di Ligny
In questi giorni si parla tanto di Trapani come città candidata a essere la Capitale della Cultura per l´anno 2021, ma in attesa che la commissione giudicatrice emetta il suo verdetto, Trapani è protagonista di un evento culturale internazionale che ha come protagonista il celebre scrittore britannico Samuel Butler, che amò tanto la Sicilia e soprattutto Trapani.

Per carità non basta un solo evento per trasformare una città in capitale della cultura, ma fino al 30 aprile i cittadini e turisti possono recarsi a Torre di Ligny per ammirare una mostra fotografica dal titolo “L´artista sotto il velo” con le foto scattate dallo stesso autore in visita nel nostro territorio.

Queste foto rappresentano una documentazione storica davvero eccezionale, perché ci mostrano la Sicilia, i suoi paesaggi e gli abitanti che ci vivevano in base agli usi e ai costumi del XIX secolo per vedere direttamente con i nostri occhi come si viveva un tempo.

Leggere un libro è importante per conoscere la storia di un paese o di una società, ma riscontrare con gli occhi ciò che i libri di storia narrano è davvero affascinante.

E per questo la Biblioteca Fardelliana, ente promotore della mostra, deve ringraziare il ST John´s College di Cambridge per la gentile concessione delle foto.

In occasione dell´evento la stessa Biblioteca Fardelliana ha proceduto alla pubblicazione di 300 copie dell´edizione anastatica del manoscritto “L´autrice dell´Odissea”, donato dallo stesso autore alla città di Trapani in segno di riconoscenza per la straordinaria accoglienza che ha ricevuto durante il suo soggiorno in Sicilia per svolgere la sua attività di studio e di ricerca.

La mostra è organizzata in collaborazione con il liceo scientifico “Fardella” e il liceo classico “L. Ximenes” grazie al finanziamento della Regione Sicilia e della stessa Biblioteca Fardelliana.

(Testi Giuseppe Puglia) Data articolo: 2020-01-14

Pino Insegno a Marsala
Sarà di scena domenica 12 gennaio a Marsala al Teatro Impero l´attore Pino Insegno con il suo spettacolo “58 Sfumature di Pino” nell´ambito della XIII Rassegna Teatrale “Lo Stagnone” che riprende i suoi spettacoli in cartellone dopo la pausa natalizia.

Noi conosciamo Pino Insegno come un personaggio televisivo, ma lui è essenzialmente un attore di formazione teatrale fin dal 1981, anno in cui ha raggiunto il successo in qualità di attore comico e in tale veste si ripresenta al grande pubblico con uno spettacolo teatrale, che sembra più che altro un “one man show” come tv comanda, in cui mette in scena il suo vastissimo repertorio di cabarettista.

Diventato famoso in televisione con il quartetto comico Premiata Ditta, gruppo ancora ufficialmente in attività anche se da tempo non fa più nulla, prosegue la sua attività come gli altri del resto nella carriera da solista, portando in scena sia in teatro che in televisione diverse produzioni, riscuotendo un grande successo.

Pino Insegno è noto anche per la sua attività di attore e doppiatore ed è ufficialmente la voce italiana di Will Ferrel e di tanti altri attori, cui ha prestato la sua voce come Mark Wahlberg, Will Smith e Philip Seymour Hoffman.

Ritornando al suo spettacolo teatrale, che porta in scena nei teatri italiani, è la storia di un uomo che si racconta non per autocelebrarsi, ma per raccontare la quotidianità, attraverso gli occhi di un uomo che fa della sua vita un film, dove realtà e fiction si mescolano.

Questo show rappresenta per il protagonista una sorta di viaggio in tutte le sue sfumature attraverso il cinema, la televisione, la musica e i nuovi media.

Lo spettacolo inizia alle ore 18 e per questo evento è abilitata la vendita on line con ritiro del biglietto al botteghino.
Data articolo: 2020-01-08

Premio Saturno Winter 2019
Quest´anno il Natale alla Chiazza si chiama “Premio Saturno Winter”, un riconoscimento che ha 16 anni di storia alle spalle, che viene assegnato alla Trapani imprenditoriale che produce e guadagna non solo dal punto di vista imprenditoriale, ma anche sociale e culturale.

Il tradizionale format del premio, che è nato come una serata di gala riservato a pochi eletti e poi diventato più popolare trasformandosi in evento di piazza, quest´anni, in occasione del Natale, viene ulteriormente modificato con una due giorni, 20 e 21 dicembre nella piazza Ex Mercato del Pesce, che comprenderà talk, cooking show e spettacoli, che sicuramente faranno divertire tantissime persone, che, tempo permettendo, si riverseranno in piazza per festeggiare il Natale ormai vicino.

In cartellone ci sono come sempre i grandi nomi dell´enogastronomia trapanese come Peppe Giuffrè che sia sabato sia domenica alle 21 terrà uno spazio dove preparerà la cassata di Natale e un gigantesco panettone a forma di albero di Natale.

Solo la domenica all´ora di pranzo ci sarà lo chef Pino Maggiore che farà degustare ai presenti il suo formidabile cous cous alla trapanese.

Non mancherà l´appuntamento con la comicità di Sasà Salvaggio che presenterà il suo spettacolo di cabaret la “Pupiata Siciliana” e poi tanto divertimento ancora con la musica dal vivo con i “40 che ballano i 90”.

Il Premio Saturno consiste in una piccola statuetta che raffigura il mitico personaggio epico, che nel passato ha avuto prestigiosi premiati come il giudice Giuseppe Ayala, gli atleti pluricampioni del mondo di windsurf come Laura Linares e aziende del calibro di Castigliane o delle Cantine Pellegrino.

La manifestazione è organizzata dall´emittente televisiva Telesud in collaborazione con la Camera di Commercio di Trapani e con il patrocinio dell´amministrazione comunale.

(Testi Giuseppe Puglia)



Data articolo: 2019-12-19

Trapani: capoluogo dei presepi
Il presepe è ritenuto sicuramente più dell´albero di Natale il vero simbolo del Natale, perché è un simbolo cristiano che rappresenta la natività di Nostro Signore Gesù Cristo e che in una vera casa cristiana mai deve mancare.

Oggi il presepe è rappresentato in tanti modi dove i grandi maestri presepisti o semplici amatori rappresentano la natività di Gesù, scatenando la loro fantasia.

In questo periodo fino al 6 gennaio è possibile visitare a Trapani diversi presepi artigianali come quello di Xitta che è esposto al pubblico fino all´8 gennaio 2020 in via degli Anemoni, dove da anni nel periodo natalizio viene esposto dalle 15,30 alle 20,00 per l´attenzione di tanti che amano le cose semplici di una volta.

Non mancano poi i grandi presepi che si trovano esposti nelle chiese trapanesi come per esempio, e citiamo quelli più importanti, nella chiesa delle Anime Sante del Purgatorio, che nel periodo natalizio lascia l´atmosfera austera della Settimana Santa per ospitare un grande presepe, realizzato in perfetto stile francescano con sughero, carta e muschio e la presenza di pastori che si muovo meccanicamente.

Essendo la sede dei Sacri Gruppi dei Misteri, particolarmente significativa è la presenza all´interno del presepe di personaggi che rappresentano le maestranze, che curano la processione del Venerdì Santo. Il presepe si può visitare ogni giorno fino al 6 gennaio dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Particolarmente suggestivo è il Monumentale Regio Presepe Meccanico che si trova dentro la proto basilica di S. Nicola, dove le statuine che lì si trovano sono semoventi e sono inseriti in un percorso tra architetture di epoca romana e l´antica Trapani, tra fede e storia e ci rimanda ad una Trapani che purtroppo non esiste più.

Anche quest´anno ci sarà nella Chiesa del Collegio la mostra di arte presepistica curata dal Movimento Presepistico Meridionale, in cui è possibile ammirare circa 22 presepi di presepisti locali.

Particolarmente apprezzato è stato lo scorso anno quello realizzato interamente con il pane.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-12-17

EricèNatale 2019
Ritorna la rassegna natalizia EricéNatale, un ricco contenitore di proposte ed eventi che per tutto il mese di dicembre fino all´Epifania, terrà in compagnia turisti e residenti nell´atmosfera più magica dell´anno. Grazie al suo fascino, il borgo medievale di Erice si presta particolarmente a questo clima di festa in cui si vive un´atmosfera in cui si mescolano antiche tradizioni, presepi artistici, decorazioni natalizie, artigianato, prodotti tipici enogastronomici con tanti eventi musicali che faranno da contorno.

Dopo il grande successo della manifestazione Zampogne dal Mondo di domenica 8 dicembre, la rassegna continua al Teatro Gebel Hamed con una serie di spettacoli, tra cui quello per bambini sabato 21 dicembre alle 17 con gli artisti di Teatro Atlante, ma anche presentazione di film; in particolare venerdì 20 dicembre alle 18,00 sarà presentato il film “Aspromonte –La Terra degli ultimi” che racconta l´attività di inclusione sociale a favore degli immigrati che Mimmo Lucano ha svolto quand´era sindaco di Riace.
E´ una sorta di docu-fiction diretto dallo stesso Lucano.

Il ricco cartellone natalizio prevede la tradizionale mostra dei presepi per le vie del borgo medievale, per le chiese, nei cortili e nelle vetrine dei negozi con più di venticinque realizzazioni tra presepi di ogni grandezza, tra cui quello grande quanto la capocchia di uno spillo e quelli più monumentali, dove grazie all´opera dei maestri artigiani vengono messe in mostra antichissime raffigurazioni della natività, davvero affascinanti.

Infine immancabile è l´appuntamento con i tradizionali mercatini di Natale e la sera di S. Silvestro, tutti in piazza per brindare al nuovo anno con il tradizionale concerto di Capodanno con la musica di QBeta.

La rassegna si chiuderà lunedì 6 gennaio con la sfilata della Befana e dei re Magi per le vie di Erice.

Il programma completo su www.ericenatale.it

(Testi Giuseppe Puglia)


Data articolo: 2019-12-13

Raduno Ferrari a Trapani
La Scuderia Ferrari Club Trapani sta organizzando nell´ambito delle sue attività istituzionali una manifestazione che vedrà la partecipazione di diverse Scuderie Ferrari Club siciliani con un raduno di molte autovetture ed equipaggi sotto il simbolo della casa di Maranello.

Ben pochi privilegiati possono permettersi un´auto Ferrari, ma subisce sempre il fascino di tanti appassionati che vorrebbero averla, ma che non possono e quindi questi raduni sono anche occasione per permettere a tutti di poterla vedere da vicino e in alcuni casi di poterci salire sopra per provare almeno una volta nella vita l´ebbrezza di essere salito su una Ferrari.

Il raduno si terrà a Trapani in piazza Vittorio Emanuele il prossimo 21 dicembre e sarà un´occasione importante dal punto di vista turistico anche per la domenica seguente, perché gli equipaggi, provenienti da tutta la Sicilia, avranno l´occasione di ammirare le bellezze paesaggistiche del nostro territorio come la Riserva Naturale Orientata delle Saline di Trapani e Paceco e il borgo medievale di Erice vetta.

Queste manifestazioni servono anche ad incrementare in un periodo di bassa stagione come questa, il flusso turistico nell´ottica di promozione non solo del territorio, ma anche delle eccellenze enogastronomiche; infatti in piazza Vittorio Emanuele ci sarà una zona adibita all´esposizione e dimostrazione di prodotti enogastronomici come il vino di una cantina associata alla “Strada del Vino” e il tonno dello stabilimento ittico Castiglione.

Sarà comunque una mostra sia statica, perché alcune autovetture non faranno alcuna prova su strada, sia itinerante, perché altre autovetture percorreranno le vie della città per essere ammirate un po´ più da vicino.

La manifestazione, che inizierà sabato 21 dicembre alle 11,00, avrà dei ricchi momenti di intrattenimento con un palco e uno schermo di proiezione dove si presenteranno gli equipaggi.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-12-11

Presepe Vivente di Custonaci 2019
Prenderà il via il prossimo 25 dicembre, giorno di Natale a Custonaci il Presepe Vivente, che da oltre 30 anni viene inscenato tra le piccole case rurali e le stalle di fine XIX e inizio XX secolo che circondano la Grotta Mangiapane presso il Baglio Scurati.

Per chi non lo sapesse, la grotta ha preso il nome dalla famiglia Mangiapane, che ha abitato questo luogo dal 1800 fino alla fine della Grande Guerra mondiale come se fosse ai tempi di Gesù Bambino, vivendo di pastorizia e di altri mestieri artigianali che ne hanno contraddistinto fortemente l´ambiente, che in tempi moderni è diventato il set d´importanti sceneggiati televisivi come il Commissario Montalbano.

Ormai quella del Presepe Vivente è diventata una tappa quasi obbligata per i turisti e i visitatori in genere che amano apprezzare dal vivo le scene più belle della Nascita di Nostro Signore Gesù.

Come ogni anno il cast del Presepe sarà composto di oltre 160 persone, tra cui semplici figuranti, ma anche persone che nella vita di tutti i giorni fanno gli artigiani e prestano la loro arte al servizio di questa rappresentazione, che dal 2006 fa parte dei 100 beni immateriali della Regione Siciliana.

Il 25 dicembre, l´Associazione Culturale Museo Vivente con il patrocinio del comune di Custonaci inaugurerà il Presepe e tutto l´ambiente scenografico che circonda la Grotta di Mangiapane, che sarà illuminata con fiaccole, padelle romane e lanterne a petrolio per ricreare la classica atmosfera natalizia.

Anche quest´anno non mancheranno gli eventi collaterali al presepe come i concerti, gli itinerari culturali e il villaggio gastronomico con giochi e musica e anche il servizio di trasporto navetta, che collegherà il centro storico con la grotta. Il costo del ticket di viaggio comprende anche la degustazione di prodotti tipici, la possibilità di visitare il Santuario Maria SS. Di Custonaci, e il Museo Arte e Fede, mentre i bambini sino a 3 anni e i disabili con accompagnatore hanno ingresso gratuito.

Clicca qui per un approfondimento sul Presepe Vivente di Custonaci


(Testi Giuseppe Puglia)


Data articolo: 2019-11-28

Fiorella Mannoia in concerto a Marsala
Dopo il grande tour estivo che l´ha portata in giro per la Sicilia durante l´estate, Fiorella Mannoia continua i suoi concerti nella nostra isola con due grandi appuntamenti, di cui uno, il prossimo 5 dicembre a Marsala nel prestigioso Teatro Impero.

Fiorella Mannoia è una delle interpreti più importanti del panorama musicale italiano per il suo timbro vocale particolare.

Ha iniziato la sua carriera nel 1968, calcando per cinque volte il palcoscenico del Teatro Ariston di Sanremo, riuscendo ad aggiudicarsi due volte il premio della critica; eppure i suoi inizi non facevano presagire che sarebbe diventata una cantante famosa, anzi iniziò a lavorare come cascatrice insieme ai suoi fratelli per fare la controfigura in alcuni film, ma grazie al Festival di Castrocaro del 1968, Fiorella Mannoia capì che quella di stuntwoman non era la sua strada, ma quella della musica; infatti vinse quella competizione canora, ottenendo come premio un contratto discografico.

Da allora la sua carriera musicale è stata un continuo crescendo, pubblicando ben 39 album, di cui 19 in studio, 5 live e 15 raccolte, ma il suo più grande successo è stato “Quello che le donne non dicono”, che ha presentato al Festival di Sanremo del 1987 con grande successo di pubblico e critica.

Oggi Fiorella Mannoia porta nei suoi concerti dal vivo 13 brani inediti tratti dal suo nuovo progetto discografico che si chiama “Personale” ed è partito con un grande concerto dal Teatro Verdi di Firenze.

Si chiama così, perché l´album raccoglie canzoni che raccontano in una raccolta personale piccola e umile altrettante storie sull´umanità, sulla vita e sui sentimenti.

A corredo delle canzoni ci sono diverse fotografie realizzate dalla stessa Mannoia in varie parti del mondo.
Data articolo: 2019-11-26

Mostra di Impellizzeri al Museo San Rocco
Nel nuovo centro espositivo del Museo d´Arte Contemporanea S. Rocco in Trapani è possibile visitare una mostra del M° Francesco Impellizzeri che ha inaugurato nei giorni scorsi un´esposizione di una serie di opere che hanno segnato momenti particolari della vita personale e professionale dell´artista.

Il filo conduttore, infatti, della mostra è il ricordo, fatto di immagini, colori, essenze e parole che permettono di fare dei bei viaggi senza il bisogno di prendere un aereo o un treno, perché solamente con la mente è possibile viaggiare nella memoria per riscoprire i ricordi del passato.

Si dice che la nostra mente è composta da tanti piccoli cassetti, dove i ricordi della nostra vita sono custoditi e basta aprirli per rivederli e riviverli.

Francesco Impellizzeri è un artista nato e cresciuto a Trapani, ma formato all´Accademia di Belle Arti di Roma, dove vive e lavora. Ha esposto presso importanti gallerie, musei e istituzioni culturali, come la Biennale di Venezia e il Museo di Madrid. Dal 1987 al 2014 ha collaborato con importanti artisti e oggi è membro del comitato scientifico dell´archivio Accardi-Sanfilippo.

Ritornando alla sua mostra, che è possibile visitare a Trapani al Museo S. Rocco fino al 13 aprile 2020, sono presenti anche i suoi ultimi lavori, dove sono dipinte delle frasi in versi a rima attraverso superfici colorate, trasparenti o proiezioni luminose. E´ inoltre in esposizione una serie di dischi colorati serigrafati che testimoniano il suo ricordo giovanile negli anni 90 e un enorme aquilone di colore rosso in cui è riprodotto un disegno delle scuole elementari.

La mostra si conclude con un progetto da cui il fantasioso artista ha realizzato una grande installazione per il Museo delle Trame del Mediterraneo di Gibellina, dove frammenti di marmo, buttati lì sugli scogli, raccontano una storia e galleggiano metaforicamente sull´onda della memoria.

Per una piccola descrizione del Museo San Rocco, clicca qui.

(Testi Giuseppe Puglia)


Data articolo: 2019-11-22

Francesco Renga a Marsala
Francesco Renga sarà protagonista il prossimo 28 novembre a Marsala con un concerto al Teatro Impero. Questo appuntamento rientra nell´ambito del suo tour “L´Altra Metà Tour”, che in Sicilia prevede tre date, tra cui Marsala, che sta vivendo un autunno davvero eccezionale grazie ad una programmazione di spettacoli di alta qualità che stanno portando in scena artisti di grande livello nazionale.

Uno di questi è appunto Francesco Renga, friulano di nascita, 51 anni, inizia la sua passione per la musica a Brescia, dove trascorre l´infanzia e la giovinezza, partecipando ad un concorso fra band.

Tra il suo gruppo, chiamato “Modus Vivendi” e lui c´Ã¨ una grande intesa artistica, che risulta indispensabile per vincere un´edizione del concorso. Grazie a questa vittoria, la band cambia il nome in Timoria e da quel momento il gruppo pubblica nel 1990 il primo album ufficiale “Colori che esplodono”, in cui già spicca il grande talento artistico di Francesco Renga. Molto amato dai giovani, il gruppo fa tendenza, pubblica altri album, vince altri concorsi, ma soprattutto nel 1991 partecipa fra i Giovani al Festival di Sanremo, in cui vincono il Premio della Critica, che tra l´altro fu istituito per l´occasione.

Nel 1999, Renga decise di abbandonare il gruppo per intraprendere la carriera da solista, che inizia nel 2000, con l´uscita dell´album omonimo “Francesco Renga” e anche da solo il cantautore friulano ottiene un grande successo, che si consolida nel 2005 quando vince la 55° edizione del Festival di Sanremo con la canzone “Angelo”.

L´ultima sua partecipazione al Festival della Canzone Italiana è di quest´anno con il brano “Aspetto che torni”, contenuto nel suo ultimo album “L´Altra Metà” che è uscito il 19 aprile scorso e dà il titolo al suo tour che sta portando a Marsala sui palchi dei principali teatri italiani.

(Testi Giuseppe Puglia) Data articolo: 2019-11-15

Giovanni Allevi a Marsala
Possiamo tranquillamente dire che quest´anno la grande stagione teatrale a Marsala è divisa tra musica e prosa per offrire al grande pubblico del Teatro Impero magnifici eventi culturali che terranno compagnia fino alla prossima primavera.

Per quello che riguarda i grandi artisti della musica, diversi sono gli appuntamenti in programma, ma veramente da non perdere c´Ã¨ il concerto di Giovanni Allevi il prossimo 20 dicembre prima delle feste di Natale.

Giovanni Allevi è un pianista e un compositore che fin dai tempi del conservatorio ha dimostrato una grande genialità artistica fuori del comune, esibendosi in molti teatri italiani in un favoloso tour dove inizia a presentare un repertorio comprendente non solo le composizioni degli autori classici come Chopin o Mozart, ma anche le proprie produzioni musicali, che poi sono state utilizzate anche per le colonne sonore di film e cortometraggi.

Giovanni Allevi è un artista eclettico, non solo appassionato di musica, ma anche di filosofia, conseguendo nel 1998 all´Università di Macerata una laurea con 110/110 e la lode con una tesi dal titolo “Il vuoto nella Fisica contemporanea”.

Nel concerto prenatalizio di Marsala Allevi, molto amato dai giovani che hanno potuto apprezzare così la musica classica, presenterà anche i suoi ultimi lavori che sono contenuti in una raccolta intitolata “The Very Best Of”.

Oltre a Giovanni Allevi, il Teatro Impero di Marsala ospiterà tanti altri artisti della nostra musica come Francesco Renga il 28 novembre e Fiorella Mannoia il 5 dicembre prossimo.

Da non perdere anche l´esibizione della PFM, il 17 dicembre, che presenterà un suo personalissimo tributo a Fabrizio De Andrè a vent´anni dalla sua scomparsa.

La stagione dei grandi concerti riprenderà dopo le feste natalizie con il grande Massimo Ranieri che canterà nel suo spettacolo, che sta portando in giro per l´Italia “Sogno e son desto 500 volte” in programma il prossimo aprile.

(Testi Giuseppe Puglia) Data articolo: 2019-11-12

71° stagione invernale del Luglio Musicale a Trapani
Prende il via la 71° stagione invernale dell´Ente Luglio Musicale Trapanese con sei grandi appuntamenti in cartellone al Teatro M° Tonino Pardo di Trapani.

L´Ente Luglio Musicale Trapanese rappresenta la massima istituzione culturale del territorio, che è stata fondata nel lontano 1948 dal M° Giovanni De Santis per riprendere dopo gli orrori della guerra quel fervore culturale, che ha contraddistinto il periodo 1932-1939 con una programmazione stabile e ben definita.

Avendo avuto l´appoggio dell´amministrazione comunale di allora, il M° De Santis con la collaborazione di altri illustri concittadini riuniti in un apposito comitato, riuscì a trovare i fondi necessari anche con obbligazioni personali che furono investiti per iniziare i lavori per la costruzione del teatro alla villa comunale in tempi davvero da record.

Gli ingredienti che fanno grande il Luglio non sono tanto i soldi, che pure sono importanti per lo svolgimento delle attività, ma le idee, che non sono fine a se stesse, ma progettuali per il raggiungimento di un obiettivo.

Possiamo meglio sintetizzare il successo dell´Ente Luglio Musicale nel seguente motto: “Prima le idee e poi si cercano i soldi”.

E grazie a questa filosofia che il Luglio ha sempre vinto le sue proposte progettuali, inserendosi nell´ambito delle istituzioni internazionali e svolgendo anche un´ampia attività di formazione musicale anche nelle scuole.

La nuova stagione teatrale con l´Opera “La prova di un´opera seria”, farsa dell´abate Giulio Artusi in un solo atto e musicata da Francesco Gnecco con la regia di salvo Piro.

Domenica 10 novembre, alle 21,00 torna sul palco dell´Ente Luglio Musicale “Cendrillon”, già messa in scena nel 2018, ma quest´anno l´opera andrà in scena in modo diverso con una rielaborazione davvero indedita.

Il 21 novembre, sempre alle ore 21 al teatro Pardo, andrà in scena una riedizione de “La Gattomachia” di , una favola per narratore, violino e archi. Testi e musiche di Orazio Sciortino.

Il programma si conclude venerdì 22 novembre e con replica domenica 24 novembre con l´opera capolavoro “Il Matrimonio Segreto” di Domenico Cimarosa.

Infine ricordiamo che l´Ente Luglio Musicale Trapanese non dimentica i giovani con la rappresentazione di alcune commedie musicali con la partecipazione degli stessi studenti delle scuole superiori: sabato 30 novembre, alle ore 21.00, al Teatro Pardo andrà in scena la commedia “Il Malato Immaginario” di Moliere e un musical con le canzoni dei Queen dal titolo “We will rock you - School edition”. Cristina Lucido alla regia con direzione musicale di Manuela Noce.

Costi dei biglietti: € 10,00 - ridotto € 7,00

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-31

San Vito lo Capo medievale
Chiude in bellezza la stagione turistica a San Vito Lo Capo con la manifestazione “San Vito Lo Capo –Antico Borgo Medievale”, con la rappresentazione nel celebre borgo marinaro del tipico villaggio medievale con la sfilata dei musici e degli sbandieratori.

Anche San Vito Lo Capo nel passato è stato un borgo medievale e lo stesso Santuario, che è il monumento più antico del paese, era considerato nel contempo una fortezza che aveva il compito di proteggere il borgo dagli attacchi dei pirati barbareschi e per ospitare in sicurezza tutti quei pellegrini venuti da lontano.

Ovviamente quello che vediamo oggi non è la fortezza medievale originaria, perché nel corso dei secoli l´edificio ha subìto diversi interventi di ristrutturazione edilizia.

Sarà un week end dove il visitatore tornerà indietro nel tempo quando i protagonisti degli antichi villaggi medievali erano i mercanti, gli artigiani, i cavalieri, i musici e gli sbandieratori. In programma, il cui ingresso sarà libero nei viali dei giardini del palazzo comunale, ci saranno sfilate in costume d´epoca, esibizioni di giocolieri e trampolieri, spettacoli con il fuoco e non possono mancare le deliziose degustazioni di prodotti e sapori di una volta.

La manifestazione chiude ufficialmente la stagione turistica a San Vito Lo Capo che ha visto anche quest´anno numeri davvero da record in termini di presenze e con questo evento si vuole dimostrare che San Vito Lo Capo non è solo mare e cous cous, ma anche tradizione e cultura con eventi legati anche alla storia del borgo.

La manifestazione è promossa dal comune di San Vito Lo Capo e dall´associazione Musici e Sbandieratori Real Trinacria Trapani-Erice, che allestiranno il villaggio mediavele all´interno del giardino del palazzo comunale, come abbiamo già detto e sarà aperto al pubblico sabato 26 e domenica 27 ottobre dalle 17 alle 24 con chiusura alle 21 nell´ultima giornata di domenica.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-25

Erice Vola con il Festival degli Aquiloni
Torna il Festival degli Aquiloni che ha come slogan “emozioni a naso in su!”, la grande kermesse che colorerà il cielo del lungomare di Erice con un programma ricco di eventi dal 25 al 27 ottobre.

Teatro di questo festival d´inizio autunno che si aggiunge al tradizionale appuntamento estivo di San Vito Lo Capo è precisamente il Lungomare Dante Alighieri nel tratto di costa dove insiste lo stabilimento balneare Isla Blanca.

La manifestazione ha come sempre il suo menù vincente con la vivace rassegna degli aquilonisti che faranno volare liberamente nel cielo gli aquiloni acrobatici, statici e multiformi.

Ma la formula del festival prevede anche numerose attività collaterali dalle 10,30 alle 17,30 per tutto il week end con laboratori didattici anche per bambini per la costruzione degli aquiloni, nonché diverse passeggiate i bici lungo la strada che costeggia il mare di S. Giuliano.

Ci sarà anche un momento dedicato agli appassionati di fotografia, che potranno immortalare i momenti più belli dell´evento, che si spera sia continuativo per il futuro; infatti, in tempi di social anche la manifestazione ha un profilo Instagram con l´hastag ufficiale #ericevola2019, dove gli appassionati di fotografia potranno partecipare al concorso “Challenge Instagram” e caricare gli scatti più belli dell´evento.

L´obiettivo rimane sempre quello, cioè destagionalizzare il turismo, che non può essere confinato solo nei mesi estivi, ma anche allungarlo in periodi che tradizionalmente sono di bassa stagione, approfittando anche del fatto che nel nostro territorio c´Ã¨ la fortuna di godere del bel tempo per almeno nove mesi l´anno.

Come sempre questa manifestazione è organizzata dalle associazioni culturali “Sensi Creativi” e “Trapani Eventi” ovviamente con il patrocinio del comune di Erice.

(Testi Giuseppe Puglia)

Data articolo: 2019-10-24

Trapani Medioevale - Rievocazione storica Manfredi di Trinacria
Fervono i preparativi per l´ottava edizione della manifestazione che rievoca la venuta a Trapani del Re di Sicilia, Federico III con l´Infante Manfredi d´Aragona, che morì a Trapani il 9 novembre 1317 in seguito ad una rovinosa caduta da cavallo.

La manifestazione, organizzata dall´associazione “Trapani: Tradumari&venti” con il patrocinio del comune di Trapani e con il contributo della Regione Sicilia che avrà come teatro principale la piazza di San Domenico il 3, 6, 8, 9 e 10 novembre con un programma ricco di appuntamenti che trasformerà il centro storico di Trapani in un enorme villaggio medievale con balli e sbandieratori e in cui si rivivranno gli antichi mestieri degli artigiani, ma anche gli odori e i sapori dell´antica cucina medievale.

La rievocazione storica prevede anche una cerimonia di commemorazione con la deposizione di una corona di fiori sulla tomba dell´Infante Manfredi di Trinacria, che è sepolto all´interno della chiesa di San Domenico.

La rievocazione storica poi prosegue con momenti di svago e intrattenimento come il Gran Corteo Regale che ci sarà nei pomeriggi durante i giorni della manifestazione con gruppi storici con oltre 300 figuranti tra guardie, cavalieri, Musici, Giocolieri e Sbandieratori.

Quello della Rievocazione Storica costituisce ormai dal 2012 il tradizionale appuntamento trapanese d´inizio autunno, che richiama moltissimi trapanesi, ma anche molti turisti che giungono nella nostra città con decine di pullman.

PROGRAMMA

DOMENICA 3 NOVEMBRE
Arrivo della Famiglia Reale - Apertura Villaggio Medievale
ore 17,30 Arrivo in città di Federico III D´Aragona, Re di Trinacria, la consorte Eleonora D´Angiò e l´Infante Manfredi di Trinacria, Duca di Atene, scortati dai Cavalieri e preceduti dal gruppo Musici e Sbandieratori «Real Trinacria» Trapani-Erice. Il corteo con i Reali in carrozza si snoderà fino alla chiesa di S. Francesco D´Assisi Seguirà un breve intervento storico, al termine del quale, il corteo riprenderà la sua marcia per dirigersi verso il palazzo Cavarretta per la cerimonia della consegna delle chiavi della città.

MERCOLEDì 6 NOVEMBRE
Ore 18,30 Omaggio Floreale alla Madonna di trapani e Sant´Alberto nella Basilica Maria SS. di Trapani. Seguirà un´esibizione dei Musici e Sbandieratori.

VENERDI´ 8 NOVEMBRE
Ore,17,30 (Chiostro di S. Domenico - fino le ore 24,00) Apertura del Villaggio Medievale con Artigiani, Mercanti e le varie degustazioni tipici.
ore 21,30 grande SPETTACOLO DI BANDIERE E MUSICI “Le Bandiere che volteggiano alte nel cielo, gli squilli di Chiarine e il rullare di Tamburi che riecheggiano nell´antico Chiostro domenicano” con il primo gruppo trapanese dei Musici e Sbandieratori «Real Trinacria»

SABATO 9 NOVEMBRE
- Villaggio e Visite - S. Messa - dalle ore 16,00 alle ore 24,00 (Chiostro e Chiesa di S. Domenico) Villaggio Medievale con Artigiani, Mercanti e le varie degustazioni di prodotti tipici.
- ore 19 (Chiostro di S. Domenico) Cena Medievale aperta a tutti.
- ore 21,15 per le vie del centro storico Sfilata dei Musici e Sbandieratori «Real Trinacria» Trapani-Erice.

DOMENICA 10 NOVEMBRE
Villaggio e Visite - grande Corteo Regale dalle ore 10,00 alle ore 17,00 (Chiostro e Chiesa di S. Domenico)
Villaggio Medievale con Artigiani, Mercanti e le varie degustazioni di prodotti tipici e Sfilata dei Musici e Sbandieratori «Real Trinacria» Trapani-Erice.
ore 17,15 (dalla Real Chiesa di S. Domenico) Grande CORTEO Regale con l´infante Manfredi di Trinacria, Re Federico III D´Aragona e la consorte Eleonora D´Angiò.
ore 18,15 (monumentale «ex-mercato del pesce») Grande FESTA Finale in onore dei Reali.

(testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-22

Trapani in photo 2019
Ritorna a Trapani la mostra fotografica “Trapani in photo”, giunta alla sua nona edizione e che quest´anno propone come tema conduttore il mondo straordinario della musica nelle sue varie forme e ai suoi protagonisti; per protagonisti non intendiamo solamente i musicisti, ma anche gli strumenti, le foto di scena e le tante immagini, che se ben catturate dall´obiettivo di un fotografo esperto, allora queste immagini potranno esprimere un qualcosa.

In sostanza è questo l´obiettivo di Trapani in photo, organizzata come sempre dall´associazione I colori della vita, che grazie alla collaborazione di diversi enti e media partner come il comune di trapani e la Regione Sicilia, proporrà ai tantissimi visitatori una serie di eventi collaterali che fanno da cornice alla manifestazione, che si svolgerà dal 18 al 27 ottobre nell´auditorium S. Agostino di Trapani.

Tra gli eventi in programma c´Ã¨ una rassegna letteraria con la presentazione di alcuni libri come “Jazz Notes” di Giuseppe Cardoni e quello di Roberto Strano che presenta la sua ultima fatica letteraria intitolata “Fotografi Siciliani sparsi per il mondo”.

Non mancheranno dibattiti e incontri con Roberto Mutti sulle analisi e prospettive della fotografia contemporanea e una Lectio Magistralis con Maurizio Galimberti.

Visto che si parla di musica quest´anno, non poteva mancare un concerto che chiude la manifestazione domenica 27 ottobre alle ore 18,30 con l´esibizione musicale di Francesco Buzzurro.

Ritornando alla manifestazione fotografica, diverse sono le esposizioni in programma: da segnalare le mostre collettive a cura dell´Associazione Fotografi Italiani Jazz, dell´Accademia del Teatro alla Scala di Milano e quella del Gruppo Scatto “I Colori della Vita”.

Anche quest´anno l´associazione I colori della vita organizza nell´ambito della manifestazione il Concorso Portfolio 2019 aperto a tutti i fotografi e fotoamatori, che presentano i loro lavori fotografici e anche quest´anno ci sarà l´immancabile l´appuntamento di “TrapaniInphto Gocce”, suggestiva esposizione fotografica dei tanti appassionati di fotografia allestita in vari punti del centro storico.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-15

XII Triathlon Sprint a San Vito lo Capo
Un grande evento sportivo è in programma a San Vito Lo Capo dal 19 al 21 ottobre con la XII edizione del Triathlon Sprint, che richiama nel borgo marinaro tantissimi atleti provenienti da tutta Italia per cimentarsi in una serie di prove multidisciplinari individuale o a squadre articolate su tre prove.

Le tre discipline sportive sono corsa, nuoto e bicicletta e si svolgono in immediata successione. Dal 2000 il triathlon è divenuto sport olimpico sia maschile sia femminile.

Dopo i mondiali di beach volley che hanno richiamato migliaia di studenti sulle spiagge di San Vito Lo Capo, grazie al tempo ancora clemente in questo mese di ottobre, gli atleti, come dicevamo, si cimenteranno in tre discipline sportive; in particolare la corsa a piedi e in bici si prevede su un circuito cittadino di 4 km, che sarà ovviamente chiuso al traffico veicolare.

Anche quest´anno la manifestazione è dedicata alla memoria di Roberto Miceli, un atleta prematuramente scomparso qualche anno fa e rimasto nella memoria di tanti che amano ricordarlo con due giorni ricchi di gare molto intensi, coinvolgendo non solo gli adulti, ma anche i giovanissimi; infatti, la manifestazione inizia sabato 21 ottobre con la categoria “ragazzi” composta da giovanissimi atleti di età compresa tra i 12 e i 13 anni, mentre la domenica mattina saranno protagonisti i “senior” che si sfideranno per la conquista di un posto nell´albo d´oro.

Il triathlon Sprint è patrocinato da diversi partners che sono oltre al comune di San Vito Lo Capo, il CONI e l´Assessorato Sport, Turismo e Spettacolo della Regione Sicilia.

Al termine della giornata di gara, come sempre in ogni manifestazione che si rispetti a San Vito Lo Capo, la movida sarà la protagonista con eventi musicali e gastronomici per il divertimento dei tanti turisti, che ancora affollano il borgo marinaro, ma del resto è naturale che sia così, poiché questi eventi fuori stagione rientrano nell´ottica di una destagionalizzazione del turismo.

(testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-14

Tempo ri capuna a San Vito lo Capo 2019
Torna a San Vito Lo Capo la manifestazione “Tempo ri capuna”, che qualche anno fa si faceva a giugno all´inizio della stagione turistica, ma ormai vivendo in un´ottica di destagionalizzazione del turismo, è stata spostata in autunno nel prossimo week end (11-13 ottobre).

Per chi non lo sapesse, il capone è un particolare tipo di pesce azzurro che in italiano si chiama Lampuga; infatti è il classico pesce da zuppa, che non ha un mercato particolarmente interessante, ma comunque la sua carne è molto apprezzata e merita di essere conosciuto in appuntamenti come questi a San Vito Lo Capo.

La rassegna è volta anche alla riscoperta di storie e leggende legate alla pesca e al mare ed è soprattutto confuso con il delfino, perché il nome inglese di questa specie è dolphinfish, spesso abbreviato dai pescatori in dolphin, generando facilmente confusione con i delfini; addirittura una famosa scrittrice, Fernanda Pivano, traducendo in versione italiana l´opera “Il vecchio e il mare” descrivendo erroneamente appunto il protagonista nell´intento di issare a bordo un delfino e di mangiarlo completamente, cosa difficile per un vecchio, visto che il riferimento corretto è appunto il capone.

Com´Ã¨ stato per il Cous Cous Fest, anche per questa manifestazione sarà allestito un villaggio enogastronomico, dove dalle 12 a mezzanotte acquistando un biglietto, si potranno assaggiare primi e secondi piatti a base di pesce azzurro.

Non solo capone ci sarà in degustazione, ma anche sgombri, spatole e acciughe, tutto per il piacere dei palati a cui piace mangiare del pesce senza poi spendere tanto.

Non mancheranno come sempre gli appuntamenti legati all´intrattenimento con concerti musicali gratuiti; non ci saranno questa volta grandi nomi della musica leggera, ma comunque spettacoli godibili per il divertimento dei numerosi turisti e visitatori che ancora affollano il borgo marinaro.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-07

Street Workout a Trapani
Dopo il grande successo della scorsa primavera per le vie di Erice, torna a Trapani la manifestazione Street Workout in collaborazione con l´Accademia Sport Trapani e Stefania Mode ed è un evento fitness outdoor che si svolge anche in tutta Italia e che fa tappa Trapani domenica 20 ottobre dalle 18,30 alle 20,30.

Un esercito di atleti attraverserà con le cuffie alle orecchie le vie del centro storico di Trapani a ritmo di musica e non solo.

E´ un´esperienza sportiva aperta a tutti, che nasce dall´idea di alcuni promoter locali e permette di riscoprire le vie del centro storico facendo una sana attività fisica, riscoprendo quelle bellezze naturali e culturali, di cui il centro storico cittadino ne è pieno.

I partecipanti avranno, come dicevamo, una cuffia alle orecchie con cui avranno la possibilità di ascoltare la voce del coach, conferendo un carattere particolare a questa attività, dove si uniscono musica, informazioni e istruzioni attraverso un mix di emozioni per avere un´esperienza davvero unica.

Salvo pioggia dell´ultimo minuto, ancora l´autunno trapanese ci riserva delle belle giornate, dove ancora fa piacere svolgere un po´ di attività all´aperto senza strafare; infatti si prevedono alcuni step graduati; innanzitutto s´inizia con un risveglio muscolare, poi uno speciale allenamento con tonificazione dei muscoli di braccia e gambe e infine stimolazione dell´attività cardiovascolare.

Non è un evento sportivo-agonistico, ma culturale e turistico insieme, perché giungeranno a Trapani per l´occasione i più noti trainer siciliani, affiancati dai tecnici dell´Accademia Sport Trapani.

Il percorso che gli atleti faranno partirà da Piazza Ex Mercato del Pesce, Torre di Ligny, via Cristoforo Colombo, via Cappuccini, via Ranucoli, via Regina Elena, Piazza Garibaldi e Viale Regina Margherita.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-04



Pagine che danno notizie turistico-culturali sulla Sicilia

Video bellezze naturali e culturali Sicilia News turismo Catania News cultura lasicilia.it News turismo Palermo News turismo Trapani News eventi da balarm.it Ricette siciliane col pesce

Le gallerie di immagini del patrimonio UNESCO di Sicilia