Sicilia e i luoghi tangibili e i beni immateriali considerati
dall'UNESCO patrimonio dell'umanità


News sempre aggiornate di turismo, cultura, mostre in Sicilia


La Sicilia vanta, al momento, 7 siti o luoghi tangibili e 3 siti appartenenti al Patrimonio immateriale, proclamati Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. L'UNESCO (in inglese United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization, da cui l'acronimo UNESCO) è un'agenzia specializzata delle Nazioni Unite che ha lo scopo di promuovere la pace e la comprensione tra le nazioni con l'istruzione, la scienza, la cultura, la comunicazione e l'informazione per promuovere "il rispetto universale per la giustizia, per lo stato di diritto e per i diritti umani e le libertà fondamentali" quali sono definite e affermate dalla Carta dei Diritti Fondamentali delle Nazioni Unite.
I luoghi tangibili sono la Valle dei templi ad Agrigento, le isole Eolie, le citta' tardo barocche del Val di Noto, Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Monreale e Cefalù, Siracusa e le opere rupestri di Pantalica, la Villa romana del Casale a Piazza Armerina, e il monte Etna. Come Patrimonio dell'umanita' immateriale proclamato dall'UNESCO la Sicilia vanta le Opere dei pupi siciliani, la dieta mediterranea, la vite ad Alberello di Pantelleria. In queste pagine verranno proposte delle foto per illustrare il patrimonio UNESCO di Sicilia.



News Turismo Trapani da hotel-trapani.com

71° stagione invernale del Luglio Musicale a Trapani
Prende il via la 71° stagione invernale dell´Ente Luglio Musicale Trapanese con sei grandi appuntamenti in cartellone al Teatro M° Tonino Pardo di Trapani.

L´Ente Luglio Musicale Trapanese rappresenta la massima istituzione culturale del territorio, che è stata fondata nel lontano 1948 dal M° Giovanni De Santis per riprendere dopo gli orrori della guerra quel fervore culturale, che ha contraddistinto il periodo 1932-1939 con una programmazione stabile e ben definita.

Avendo avuto l´appoggio dell´amministrazione comunale di allora, il M° De Santis con la collaborazione di altri illustri concittadini riuniti in un apposito comitato, riuscì a trovare i fondi necessari anche con obbligazioni personali che furono investiti per iniziare i lavori per la costruzione del teatro alla villa comunale in tempi davvero da record.

Gli ingredienti che fanno grande il Luglio non sono tanto i soldi, che pure sono importanti per lo svolgimento delle attività, ma le idee, che non sono fine a se stesse, ma progettuali per il raggiungimento di un obiettivo.

Possiamo meglio sintetizzare il successo dell´Ente Luglio Musicale nel seguente motto: “Prima le idee e poi si cercano i soldi”.

E grazie a questa filosofia che il Luglio ha sempre vinto le sue proposte progettuali, inserendosi nell´ambito delle istituzioni internazionali e svolgendo anche un´ampia attività di formazione musicale anche nelle scuole.

La nuova stagione teatrale con l´Opera “La prova di un´opera seria”, farsa dell´abate Giulio Artusi in un solo atto e musicata da Francesco Gnecco con la regia di salvo Piro.

Domenica 10 novembre, alle 21,00 torna sul palco dell´Ente Luglio Musicale “Cendrillon”, già messa in scena nel 2018, ma quest´anno l´opera andrà in scena in modo diverso con una rielaborazione davvero indedita.

Il 21 novembre, sempre alle ore 21 al teatro Pardo, andrà in scena una riedizione de “La Gattomachia” di , una favola per narratore, violino e archi. Testi e musiche di Orazio Sciortino.

Il programma si conclude venerdì 22 novembre e con replica domenica 24 novembre con l´opera capolavoro “Il Matrimonio Segreto” di Domenico Cimarosa.

Infine ricordiamo che l´Ente Luglio Musicale Trapanese non dimentica i giovani con la rappresentazione di alcune commedie musicali con la partecipazione degli stessi studenti delle scuole superiori: sabato 30 novembre, alle ore 21.00, al Teatro Pardo andrà in scena la commedia “Il Malato Immaginario” di Moliere e un musical con le canzoni dei Queen dal titolo “We will rock you - School edition”. Cristina Lucido alla regia con direzione musicale di Manuela Noce.

Costi dei biglietti: € 10,00 - ridotto € 7,00

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-31

San Vito lo Capo medievale
Chiude in bellezza la stagione turistica a San Vito Lo Capo con la manifestazione “San Vito Lo Capo –Antico Borgo Medievale”, con la rappresentazione nel celebre borgo marinaro del tipico villaggio medievale con la sfilata dei musici e degli sbandieratori.

Anche San Vito Lo Capo nel passato è stato un borgo medievale e lo stesso Santuario, che è il monumento più antico del paese, era considerato nel contempo una fortezza che aveva il compito di proteggere il borgo dagli attacchi dei pirati barbareschi e per ospitare in sicurezza tutti quei pellegrini venuti da lontano.

Ovviamente quello che vediamo oggi non è la fortezza medievale originaria, perché nel corso dei secoli l´edificio ha subìto diversi interventi di ristrutturazione edilizia.

Sarà un week end dove il visitatore tornerà indietro nel tempo quando i protagonisti degli antichi villaggi medievali erano i mercanti, gli artigiani, i cavalieri, i musici e gli sbandieratori. In programma, il cui ingresso sarà libero nei viali dei giardini del palazzo comunale, ci saranno sfilate in costume d´epoca, esibizioni di giocolieri e trampolieri, spettacoli con il fuoco e non possono mancare le deliziose degustazioni di prodotti e sapori di una volta.

La manifestazione chiude ufficialmente la stagione turistica a San Vito Lo Capo che ha visto anche quest´anno numeri davvero da record in termini di presenze e con questo evento si vuole dimostrare che San Vito Lo Capo non è solo mare e cous cous, ma anche tradizione e cultura con eventi legati anche alla storia del borgo.

La manifestazione è promossa dal comune di San Vito Lo Capo e dall´associazione Musici e Sbandieratori Real Trinacria Trapani-Erice, che allestiranno il villaggio mediavele all´interno del giardino del palazzo comunale, come abbiamo già detto e sarà aperto al pubblico sabato 26 e domenica 27 ottobre dalle 17 alle 24 con chiusura alle 21 nell´ultima giornata di domenica.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-25

Erice Vola con il Festival degli Aquiloni
Torna il Festival degli Aquiloni che ha come slogan “emozioni a naso in su!”, la grande kermesse che colorerà il cielo del lungomare di Erice con un programma ricco di eventi dal 25 al 27 ottobre.

Teatro di questo festival d´inizio autunno che si aggiunge al tradizionale appuntamento estivo di San Vito Lo Capo è precisamente il Lungomare Dante Alighieri nel tratto di costa dove insiste lo stabilimento balneare Isla Blanca.

La manifestazione ha come sempre il suo menù vincente con la vivace rassegna degli aquilonisti che faranno volare liberamente nel cielo gli aquiloni acrobatici, statici e multiformi.

Ma la formula del festival prevede anche numerose attività collaterali dalle 10,30 alle 17,30 per tutto il week end con laboratori didattici anche per bambini per la costruzione degli aquiloni, nonché diverse passeggiate i bici lungo la strada che costeggia il mare di S. Giuliano.

Ci sarà anche un momento dedicato agli appassionati di fotografia, che potranno immortalare i momenti più belli dell´evento, che si spera sia continuativo per il futuro; infatti, in tempi di social anche la manifestazione ha un profilo Instagram con l´hastag ufficiale #ericevola2019, dove gli appassionati di fotografia potranno partecipare al concorso “Challenge Instagram” e caricare gli scatti più belli dell´evento.

L´obiettivo rimane sempre quello, cioè destagionalizzare il turismo, che non può essere confinato solo nei mesi estivi, ma anche allungarlo in periodi che tradizionalmente sono di bassa stagione, approfittando anche del fatto che nel nostro territorio c´Ã¨ la fortuna di godere del bel tempo per almeno nove mesi l´anno.

Come sempre questa manifestazione è organizzata dalle associazioni culturali “Sensi Creativi” e “Trapani Eventi” ovviamente con il patrocinio del comune di Erice.

(Testi Giuseppe Puglia)

Data articolo: 2019-10-24

Trapani Medioevale - Rievocazione storica Manfredi di Trinacria
Fervono i preparativi per l´ottava edizione della manifestazione che rievoca la venuta a Trapani del Re di Sicilia, Federico III con l´Infante Manfredi d´Aragona, che morì a Trapani il 9 novembre 1317 in seguito ad una rovinosa caduta da cavallo.

La manifestazione, organizzata dall´associazione “Trapani: Tradumari&venti” con il patrocinio del comune di Trapani e con il contributo della Regione Sicilia che avrà come teatro principale la piazza di San Domenico il 3, 6, 8, 9 e 10 novembre con un programma ricco di appuntamenti che trasformerà il centro storico di Trapani in un enorme villaggio medievale con balli e sbandieratori e in cui si rivivranno gli antichi mestieri degli artigiani, ma anche gli odori e i sapori dell´antica cucina medievale.

La rievocazione storica prevede anche una cerimonia di commemorazione con la deposizione di una corona di fiori sulla tomba dell´Infante Manfredi di Trinacria, che è sepolto all´interno della chiesa di San Domenico.

La rievocazione storica poi prosegue con momenti di svago e intrattenimento come il Gran Corteo Regale che ci sarà nei pomeriggi durante i giorni della manifestazione con gruppi storici con oltre 300 figuranti tra guardie, cavalieri, Musici, Giocolieri e Sbandieratori.

Quello della Rievocazione Storica costituisce ormai dal 2012 il tradizionale appuntamento trapanese d´inizio autunno, che richiama moltissimi trapanesi, ma anche molti turisti che giungono nella nostra città con decine di pullman.

PROGRAMMA

DOMENICA 3 NOVEMBRE
Arrivo della Famiglia Reale - Apertura Villaggio Medievale
ore 17,30 Arrivo in città di Federico III D´Aragona, Re di Trinacria, la consorte Eleonora D´Angiò e l´Infante Manfredi di Trinacria, Duca di Atene, scortati dai Cavalieri e preceduti dal gruppo Musici e Sbandieratori «Real Trinacria» Trapani-Erice. Il corteo con i Reali in carrozza si snoderà fino alla chiesa di S. Francesco D´Assisi Seguirà un breve intervento storico, al termine del quale, il corteo riprenderà la sua marcia per dirigersi verso il palazzo Cavarretta per la cerimonia della consegna delle chiavi della città.

MERCOLEDì 6 NOVEMBRE
Ore 18,30 Omaggio Floreale alla Madonna di trapani e Sant´Alberto nella Basilica Maria SS. di Trapani. Seguirà un´esibizione dei Musici e Sbandieratori.

VENERDI´ 8 NOVEMBRE
Ore,17,30 (Chiostro di S. Domenico - fino le ore 24,00) Apertura del Villaggio Medievale con Artigiani, Mercanti e le varie degustazioni tipici.
ore 21,30 grande SPETTACOLO DI BANDIERE E MUSICI “Le Bandiere che volteggiano alte nel cielo, gli squilli di Chiarine e il rullare di Tamburi che riecheggiano nell´antico Chiostro domenicano” con il primo gruppo trapanese dei Musici e Sbandieratori «Real Trinacria»

SABATO 9 NOVEMBRE
- Villaggio e Visite - S. Messa - dalle ore 16,00 alle ore 24,00 (Chiostro e Chiesa di S. Domenico) Villaggio Medievale con Artigiani, Mercanti e le varie degustazioni di prodotti tipici.
- ore 19 (Chiostro di S. Domenico) Cena Medievale aperta a tutti.
- ore 21,15 per le vie del centro storico Sfilata dei Musici e Sbandieratori «Real Trinacria» Trapani-Erice.

DOMENICA 10 NOVEMBRE
Villaggio e Visite - grande Corteo Regale dalle ore 10,00 alle ore 17,00 (Chiostro e Chiesa di S. Domenico)
Villaggio Medievale con Artigiani, Mercanti e le varie degustazioni di prodotti tipici e Sfilata dei Musici e Sbandieratori «Real Trinacria» Trapani-Erice.
ore 17,15 (dalla Real Chiesa di S. Domenico) Grande CORTEO Regale con l´infante Manfredi di Trinacria, Re Federico III D´Aragona e la consorte Eleonora D´Angiò.
ore 18,15 (monumentale «ex-mercato del pesce») Grande FESTA Finale in onore dei Reali.

(testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-22

Trapani in photo 2019
Ritorna a Trapani la mostra fotografica “Trapani in photo”, giunta alla sua nona edizione e che quest´anno propone come tema conduttore il mondo straordinario della musica nelle sue varie forme e ai suoi protagonisti; per protagonisti non intendiamo solamente i musicisti, ma anche gli strumenti, le foto di scena e le tante immagini, che se ben catturate dall´obiettivo di un fotografo esperto, allora queste immagini potranno esprimere un qualcosa.

In sostanza è questo l´obiettivo di Trapani in photo, organizzata come sempre dall´associazione I colori della vita, che grazie alla collaborazione di diversi enti e media partner come il comune di trapani e la Regione Sicilia, proporrà ai tantissimi visitatori una serie di eventi collaterali che fanno da cornice alla manifestazione, che si svolgerà dal 18 al 27 ottobre nell´auditorium S. Agostino di Trapani.

Tra gli eventi in programma c´Ã¨ una rassegna letteraria con la presentazione di alcuni libri come “Jazz Notes” di Giuseppe Cardoni e quello di Roberto Strano che presenta la sua ultima fatica letteraria intitolata “Fotografi Siciliani sparsi per il mondo”.

Non mancheranno dibattiti e incontri con Roberto Mutti sulle analisi e prospettive della fotografia contemporanea e una Lectio Magistralis con Maurizio Galimberti.

Visto che si parla di musica quest´anno, non poteva mancare un concerto che chiude la manifestazione domenica 27 ottobre alle ore 18,30 con l´esibizione musicale di Francesco Buzzurro.

Ritornando alla manifestazione fotografica, diverse sono le esposizioni in programma: da segnalare le mostre collettive a cura dell´Associazione Fotografi Italiani Jazz, dell´Accademia del Teatro alla Scala di Milano e quella del Gruppo Scatto “I Colori della Vita”.

Anche quest´anno l´associazione I colori della vita organizza nell´ambito della manifestazione il Concorso Portfolio 2019 aperto a tutti i fotografi e fotoamatori, che presentano i loro lavori fotografici e anche quest´anno ci sarà l´immancabile l´appuntamento di “TrapaniInphto Gocce”, suggestiva esposizione fotografica dei tanti appassionati di fotografia allestita in vari punti del centro storico.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-15

XII Triathlon Sprint a San Vito lo Capo
Un grande evento sportivo è in programma a San Vito Lo Capo dal 19 al 21 ottobre con la XII edizione del Triathlon Sprint, che richiama nel borgo marinaro tantissimi atleti provenienti da tutta Italia per cimentarsi in una serie di prove multidisciplinari individuale o a squadre articolate su tre prove.

Le tre discipline sportive sono corsa, nuoto e bicicletta e si svolgono in immediata successione. Dal 2000 il triathlon è divenuto sport olimpico sia maschile sia femminile.

Dopo i mondiali di beach volley che hanno richiamato migliaia di studenti sulle spiagge di San Vito Lo Capo, grazie al tempo ancora clemente in questo mese di ottobre, gli atleti, come dicevamo, si cimenteranno in tre discipline sportive; in particolare la corsa a piedi e in bici si prevede su un circuito cittadino di 4 km, che sarà ovviamente chiuso al traffico veicolare.

Anche quest´anno la manifestazione è dedicata alla memoria di Roberto Miceli, un atleta prematuramente scomparso qualche anno fa e rimasto nella memoria di tanti che amano ricordarlo con due giorni ricchi di gare molto intensi, coinvolgendo non solo gli adulti, ma anche i giovanissimi; infatti, la manifestazione inizia sabato 21 ottobre con la categoria “ragazzi” composta da giovanissimi atleti di età compresa tra i 12 e i 13 anni, mentre la domenica mattina saranno protagonisti i “senior” che si sfideranno per la conquista di un posto nell´albo d´oro.

Il triathlon Sprint è patrocinato da diversi partners che sono oltre al comune di San Vito Lo Capo, il CONI e l´Assessorato Sport, Turismo e Spettacolo della Regione Sicilia.

Al termine della giornata di gara, come sempre in ogni manifestazione che si rispetti a San Vito Lo Capo, la movida sarà la protagonista con eventi musicali e gastronomici per il divertimento dei tanti turisti, che ancora affollano il borgo marinaro, ma del resto è naturale che sia così, poiché questi eventi fuori stagione rientrano nell´ottica di una destagionalizzazione del turismo.

(testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-14

Tempo ri capuna a San Vito lo Capo 2019
Torna a San Vito Lo Capo la manifestazione “Tempo ri capuna”, che qualche anno fa si faceva a giugno all´inizio della stagione turistica, ma ormai vivendo in un´ottica di destagionalizzazione del turismo, è stata spostata in autunno nel prossimo week end (11-13 ottobre).

Per chi non lo sapesse, il capone è un particolare tipo di pesce azzurro che in italiano si chiama Lampuga; infatti è il classico pesce da zuppa, che non ha un mercato particolarmente interessante, ma comunque la sua carne è molto apprezzata e merita di essere conosciuto in appuntamenti come questi a San Vito Lo Capo.

La rassegna è volta anche alla riscoperta di storie e leggende legate alla pesca e al mare ed è soprattutto confuso con il delfino, perché il nome inglese di questa specie è dolphinfish, spesso abbreviato dai pescatori in dolphin, generando facilmente confusione con i delfini; addirittura una famosa scrittrice, Fernanda Pivano, traducendo in versione italiana l´opera “Il vecchio e il mare” descrivendo erroneamente appunto il protagonista nell´intento di issare a bordo un delfino e di mangiarlo completamente, cosa difficile per un vecchio, visto che il riferimento corretto è appunto il capone.

Com´Ã¨ stato per il Cous Cous Fest, anche per questa manifestazione sarà allestito un villaggio enogastronomico, dove dalle 12 a mezzanotte acquistando un biglietto, si potranno assaggiare primi e secondi piatti a base di pesce azzurro.

Non solo capone ci sarà in degustazione, ma anche sgombri, spatole e acciughe, tutto per il piacere dei palati a cui piace mangiare del pesce senza poi spendere tanto.

Non mancheranno come sempre gli appuntamenti legati all´intrattenimento con concerti musicali gratuiti; non ci saranno questa volta grandi nomi della musica leggera, ma comunque spettacoli godibili per il divertimento dei numerosi turisti e visitatori che ancora affollano il borgo marinaro.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-07

Street Workout a Trapani
Dopo il grande successo della scorsa primavera per le vie di Erice, torna a Trapani la manifestazione Street Workout in collaborazione con l´Accademia Sport Trapani e Stefania Mode ed è un evento fitness outdoor che si svolge anche in tutta Italia e che fa tappa Trapani domenica 20 ottobre dalle 18,30 alle 20,30.

Un esercito di atleti attraverserà con le cuffie alle orecchie le vie del centro storico di Trapani a ritmo di musica e non solo.

E´ un´esperienza sportiva aperta a tutti, che nasce dall´idea di alcuni promoter locali e permette di riscoprire le vie del centro storico facendo una sana attività fisica, riscoprendo quelle bellezze naturali e culturali, di cui il centro storico cittadino ne è pieno.

I partecipanti avranno, come dicevamo, una cuffia alle orecchie con cui avranno la possibilità di ascoltare la voce del coach, conferendo un carattere particolare a questa attività, dove si uniscono musica, informazioni e istruzioni attraverso un mix di emozioni per avere un´esperienza davvero unica.

Salvo pioggia dell´ultimo minuto, ancora l´autunno trapanese ci riserva delle belle giornate, dove ancora fa piacere svolgere un po´ di attività all´aperto senza strafare; infatti si prevedono alcuni step graduati; innanzitutto s´inizia con un risveglio muscolare, poi uno speciale allenamento con tonificazione dei muscoli di braccia e gambe e infine stimolazione dell´attività cardiovascolare.

Non è un evento sportivo-agonistico, ma culturale e turistico insieme, perché giungeranno a Trapani per l´occasione i più noti trainer siciliani, affiancati dai tecnici dell´Accademia Sport Trapani.

Il percorso che gli atleti faranno partirà da Piazza Ex Mercato del Pesce, Torre di Ligny, via Cristoforo Colombo, via Cappuccini, via Ranucoli, via Regina Elena, Piazza Garibaldi e Viale Regina Margherita.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-04

Concerto le Vibrazioni a Marsala
Con la fine dell´estate riprendono i concerti in teatro e uno di questi è il concerto delle Vibrazioni che sarà di scena a Marsala il prossimo 12 novembre nella prestigiosa cornice del Teatro Impero.

Proprio con l´inizio della stagione autunnale inizia il nuovo tour del famoso gruppo musicale pop rock italiano che ritorna a esibirsi in pubblico dopo l´uscita del loro ultimo singolo “Cambia” lo scorso 18 gennaio.

Proprio nel 2019, la famosa band milanese festeggia vent´anni dal primo esordio con uno spettacolo che prevede anche per l´occasione una guest star d´eccezione, ovvero il maestro Beppe Vessicchio che accompagnerà il gruppo in giro per l´Italia.

Tanta acqua è passata sotto i ponti delle Vibrazioni, che non hanno di certo dimenticato i tanti anni di gavetta trascorsi a suonare nei locali milanesi; la grande occasione, però, arrivò per Francesco Sarcina e compagni nel 2003 con il singolo “Dedicato a Te”, che ha vinto il disco di platino dopo poche settimane dall´uscita con più di 50.000 copie vendute.

Nella loro carriera vantano esperienze e collaborazioni con Elio e Le Storie Tese e sempre nel 2003 esce il loro primo album con 300.000 copie vendute che ne consacra definitivamente l´ascesa.

Il 25 ottobre 2012 si tiene a Milano, ai Magazzini Generali, il loro ultimo concerto per prendersi poi una lunga pausa di riflessione come loro stessi hanno annunciato.

Il leader del gruppo, Francesco Sarcina ha quindi intrapreso una carriera da solista, collaborando con i rapper Fabri Fibra e J-Ax, ma come si dice in questi casi il primo amore non si scorda mai e dopo la classica bevuta tra amici, la band originaria decide di ritornare di nuovo sulle scene il 30 giugno 2017 nell´annuale kermesse musicale di Radio Italia.

Nel 2018, si esibiscono al Festival di Sanremo con il brano “Così Sbagliato”e si tratta della loro seconda partecipazione al festival dopo quella del 2005.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-10-02

San Vito Climbing Festival 2019
Ultimo evento della stagione turistica 2019 è “San Vito Climbing Festival” in programma dal 17 al 20 ottobre e raduna tanti atleti provenienti da ogni parte d´Italia e del mondo per partecipare a una serie di competizioni che hanno al centro l´arrampicata su roccia.

Questa è l´undicesima edizione ed è davvero curioso che in una località che vive sostanzialmente di turismo balneare, ospiti da così tanti anni un evento legato alla montagna; infatti ormai è diventato un appuntamento istituzionale nell´ambito della destagionalizzazione del turismo e San Vito Lo Capo è ormai riconosciuta come destinazione ideale per questo tipo di disciplina.

Quest´anno il San Vito Climbing Festival darà maggiore spazio alle iniziative di rinchiodatura e messa in sicurezza di alcune falesie di Cala Mancina per quanto riguarda l´arrampicata e altre attività sportive outdoor.

Infine, poiché i cambiamenti climatici stanno diventando sempre più di grande attualità, non mancheranno anche qui nella piazza di San Vito Lo Capo iniziative legate alla difesa dell´ambiente.

La manifestazione è organizzata dall´associazione sportiva Rocce di Sicilia con il patrocinio del Comune di San Vito Lo Capo e consiste, come dicevamo, in una serie di gare e raduni di arrampicata sportiva con climbers di fama mondiale, ma non mancheranno altre discipline come il mountain bike, lo slackline, , il treccking, il surf e tanto altro ancora.

La manifestazione si articola in quattro giornate con una serie di eventi collaterali che faranno da cornice a un lungo week end d´inizio autunno.

Non mancherà quest´anno la gara con i bambini dai 6 ai 10 anni che si sfideranno in piena sicurezza in una piccola gara di arrampicata su una torretta messa a disposizione dalla UISP, ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI, che dà il suo patrocinio alla kermesse.

(Testi Giuseppe puglia)
Data articolo: 2019-09-28

I ritratti del novecento a Trapani
In questi giorni è visitabile al Museo Pepoli la mostra “I Ritratti del Novecento” che espone undici opere provenienti dal museo del Novecento di Milano, che raduna tra gli altri dipinti di Modigliani, Picasso e De Cherico, ma si aggiungono anche tre significative opere di artisti siciliani che non sono dipinti, ma calchi in gesso dell´Ottocento di Francesco Laurana, Pietro Speciale ed Eleonora d´Angiò.

La mostra ha l´obiettivo di promuovere l´arte e la cultura ritrattistica dei primi decenni del XX secolo, caratterizzato da profondi mutamenti politici e sociali, ma anche economici.

Questo è il secolo delle due grandi guerre mondiali, dove l´uomo è stato testimone di come gli esseri umani non sono tutti uguali su questa terra; anzi ci sono uomini superiori ad altri e in questo clima di grandi turbamenti che s´inserisce la vena artistica di chi ha voluto rappresentare la realtà che andasse oltre le apparenze.

In questa mostra c´Ã¨ anche un po´ di Trapani tra le opere esposte, grazie alla presenza del ritratto del politico trapanese Nunzio Nasi, che il pittore Giacomo Italia dipinse nel 1902; da sottolineare che la presenza di questo ritratto tra gli altri risulta molto più congrua con il tema della mostra rispetto ad opere ottocentesche, di cui abbiamo menzionato prima.

Un´altra opera significativa in mostra al Pepoli è la “Testa di Donna” modellata da Giacomo Manzù e vuole rappresentare la figura femminile in espressione malinconica e dolente; inoltre, restando sempre legati al tema femminile, un´altra opera che ne rappresenta una certa tensione psicologica è il ritratto de “La Signora Sachs” dell´artista Corrado Cagli con gli occhi attoniti conficcati in una testa molto grande.

Venne dipinto nel 1940, la guerra era appena iniziata e l´artista ebreo, vittima delle vergognose leggi razziali, dovette andare via dall´Italia.

La mostra, promossa dalla Regione Sicilia in collaborazione con i Musei Civici Milanesi, è visitabile fino al 10 novembre.

(testi Giuseppe Puglia) Data articolo: 2019-09-26

Campionati di Beach Volley a San Vito lo Capo
Appena finito il Cous Cous Fest, San Vito Lo Capo sarà alle prese con un nuovo evento di uguale portata internazionale, perché dal 3 al 10 ottobre 2019 ci saranno i campionati mondiali studenteschi di beach volley, organizzati in collaborazione fra il MIUR e la FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) con il patrocinio ovviamente del Comune di San Vito Lo Capo.

Saranno quattro giorni di grande sport, ma anche di divertimento, perché San Vito Lo Capo si riempirà di tanti giovani delle scuole secondarie di primo grado che provengono da diversi paesi che si contenderanno il titolo di campione mondiale dopo un percorso durato alcuni mesi, dove le varie rappresentative hanno giocato duramente per superare le varie prove e selezioni provinciali.

Sulla spiaggia del borgo marinaro saranno allestiti diversi campi da gioco con un grande village, che intratterrà gli spettatori con musica che risuonerà per tutta la baia.

E´ previsto, però, anche il coinvolgimento del teatro comunale per lo svolgimento di alcune manifestazioni collaterali.

E´ la seconda volta che San Vito Lo Capo ospita un campionato studentesco di beach volley dopo il grande successo dello scorso anno, solo che quella volta i campionati mondiali sono stati in primavera, ma quest´anno organizzandoli nel mese di ottobre, sperando condizioni meteo molto favorevoli, si tenderà ad allungare la stagione turistica, che da qualche tempo a San Vito è quasi tutto l´anno.

Il campionato ha anche il patrocinato della Regione Sicilia, che investe molto in termini di visibilità su questa disciplina sportiva simile alla pallavolo, solo che ne differisce in alcune parti come sul numero dei giocatori in campo che sono solo 2 e sul punteggio che è fino a 21 con la distanza di almeno 2 punti.

(testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-09-23

Boomdabash a San Vito lo Capo
Boomdabash a San Vito Lo Capo per il Cous Cous Fest, sabato 21 settembre, con una tappa del “Per Un Milione Tour”, che prende il nome dall´omonima canzone presentata all´ultimo Festival di Sanremo.

I Boombadash sono un gruppo musicale italiano di origine pugliese che ha esordito nel panorama musicale italiano nel 2002 dalla trade union di diversi artisti che hanno deciso di mettersi assieme diventando un gruppo che si è distinto grazie alla fusione di diversi generi musicali come il soul, drum and bass e hip hop.

Il nome Boombadash deriva dai termini Boom e bash che significa “esplodi il colpo” e veramente loro hanno fatto colpo, vantando prestigiose partecipazioni nei migliori festival d´Europa e d´Italia per non parlare delle altrettanto prestigiose collaborazioni con i protagonisti della canzone italiana come Fabri Fibra e Loredana Bertè con “Non ti dico no”, che è stata il tormentone dell´estate del 2018.

Quest´anno, come dicevamo, hanno partecipato all´ultimo Festival di Sanremo con il brano “Per un Milione”, che ha dato il titolo al loro tour, classificandosi all´undicesimo posto, ma l´estate di quest´anno è stata dominata da un nuovo tormentone che è “Mambo Salentino” cantato insieme ad Alessandra Amoroso.

Il brano dei Boombadash, che è uscito lo scorso 7 giugno, rappresenta un omaggio musicale alla terra pugliese dove loro sono nati, ma dove è anche nata la stessa Alessandra Amoroso, che è legata al gruppo da una profonda amicizia che dura da diversi anni.

Il brano che si trova quarto in classifica generale in Italia è molto orecchiabile ed è stato girato in una masseria di Martina Franca, in provincia di Taranto, rappresentando una perfetta integrazione di stili musica diversi ma dobbiamo dire che l´esperimento musicale è riuscito benissimo.

I Boombadash a San Vito Lo Capo, nell´ambito del Cous Cous Fest, non mancheranno di suonarlo.



(testi Giuseppe Puglia)


Data articolo: 2019-09-16

Mahmood a San Vito lo Capo
Uno degli appuntamenti clou del Cous Cous Fest sarà quest´anno il concerto di Mahmood a San Vito lo Capo, venerdì 27 settembre, ultimo vincitore del Festival di Sanremo che è in giro per l´Italia per presentare dal vivo il suo primo album “Gioventù Bruciata”, entrato in vetta e da alcune settimane ai vertici delle classifiche.

Di strada ne ha fatta Mahmood, figlio di madre sarda e padre egiziano, nato e cresciuto a Milano, ha studiato canto fin da piccolo, ma anche se abbiamo imparato a conoscerlo dall´ultimo Festival della Canzone Italiana, la sua carriera è iniziata nel 2012 con le prime esperienze televisive con il programma “X Factor”.

Mahmood ha collaborato nel 2017 con il rapper Fabri Fibra scrivendo con lui un brano di grande successo, ma le collaborazioni continuano con altri rapper, finché nel settembre 2018 pubblica il suo primo album “Gioventù Bruciata”, che sta presentando, come dicevamo, in tour in tutta Italia con grandissimo successo, tanto che ha vinto il doppio disco di platino grazie al “Soldi, contenuto in questo album, che è al primo posto tra i brani più passati dalle radio.

Mahmood a San Vito lo Capo sarà dunque un evento d´eccezione, per conquistare la simpatia del pubblico siciliano, nonostante la sua vittoria al Festival di Sanremo abbia suscitato numerose polemiche per via del televoto, che dava il cantante Ultimo come vincitore a larga maggioranza. Per Mahmood la differenza l´ha fatta la cosiddetta giuria di qualità.



La musica di Mahmood sembra arabeggiante, ma il giovane cantante ha dichiarato di non saper parlare in arabo, ma parla fluentemente il sardo, che ha imparato grazie a sua madre e alle numerose visite in Sardegna, dove trova l´ispirazione giusta per comporre i suoi brani.

Il giovane cantante milanese, peraltro, è un valido esempio di perfetta integrazione e incarna quello che è lo spirito del Cous Cous Fest di San Vito lo Capo che dal 1997 promuove attraverso l´enogastronomia lo scambio e il confronto tra popoli e culture diverse.

Ci dunque vediamo tutti con Mahmood a San Vito lo Capo il 27 settembre per una serata all´insegna del buon cibo e della buona musica.

(Testi Giuseppe Puglia)




Data articolo: 2019-09-12

Le vie dei tesori a Trapani
Ritorna la tredicesima edizione de “La Via Dei Tesori”, un´iniziativa di carattere culturale che riscuote grande successo di pubblico, permettendo a turisti e non solo di poter visitare tantissimi siti di interesse storico/culturale della città. La bellezza di questo evento risiede nel fatto che molti dei suddetti siti vengono resi fruibili proprio durante La Via dei Tesori, per poi richiudersi fino al prossimo evento.

La Via dei Tesori diventa dunque un´occasione per poter scoprire gioielli nascosti della città di Trapani, grazie anche all´ausilio di guide d´eccezione dalla vasta competenza storica.

Per tre week end consecutivi dunque, dal 13 al 29 settembre, sarà possibile visitare venticinque siti culturali:
Chiesa di S. Pietro;
Chiesa e Cripta di S. Nicola;
Palazzo ex Vicaria
Regio Presepe monumentale meccanico di Trapani
Tonnara di Bonagia;
Torre di Ligny;
Chiesa di Santa Maria del Soccorso (o Badia Nuova);
Museo del Mare e Chiostro dell´ex Convento di S. Francesco d´Assisi;
Palazzo Milo-Pappalardo;
Rosso Corallo di Platimiro Fiorenza;
Tonnara di S. Giuliano;
Chiesa di S. Rita;
Palazzo D´Alì;
Palazzo Riccio di S. Gioacchino;
Sede Ordine degli Architetti;
Torre della Colombaia;
Biblioteca Fardelliana;
Cattedrale di S. Lorenzo;
Chiesa di S. Francesco d´Assisi;
Chiesa di S. Domenico;
Chiesa del Collegio dei Gesuiti;
Chiesa di Santa Maria del Gesù;
Cappella della Mortificazione;
Chiesa dell´immacolata Concezione;
Cappella dei Crociati.

Per partecipare basta acquistare il coupon per l´ingresso con visita guidata sul sito www.leviedeitesori.it e presentarsi sul luogo.

Un coupon da 12 euro è valido per 10 visite a scelta tra i luoghi del circuito;
Un coupon da 6 euro è valido per 4 visite a scelta tra i luoghi del circuito;
Un coupon da 2.50 euro è valido per un singolo ingresso a scelta tra i luoghi del circuito;

Un coupon da 5 euro è valido per una passeggiata o con ingresso sul luogo se i posti non sono tutti prenotati.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-09-10

Noemi a San Vito lo Capo
Sarà Noemi ad aprire i battenti della XXII edizione del Cous Cous Fest di San Vito lo Capo la sera di venerdì 20 settembre con un concertone che farà tappa nell´ambito del suo tour estivo “Blues & Love Summer Tour” in cui l´artista romana ripropone i suoi brani più celebri in chiave blues con divagazioni che vanno dal funky al raggae.

Inoltre Noemi esegue alcune cover dei più grandi artisti internazionali che hanno in un certo modo forgiato la sua formazione musicale.

Nata a Roma 37 anni fa, si può in un certo senso definire una figlia d´arte, perché suo padre, ex chitarrista di un gruppo, ha partecipato anche al Festival di Castrocaro del 1971.

Cresciuta, quindi, in un ambiente familiare dove si mangiava pane e musica, Noemi inizia la sua carriera partecipando al Talent X Factor nella categoria Over 25 capitanata da Morgan, il quale la incoraggia a cantare in italiano visto che finora nelle varie esperienze musicali che aveva avuto, ha sempre cantato in inglese.

Venne, però, eliminata dal programma non arrivando in finale, ma risultò, comunque, la cantante di maggior successo, firmando un prestigioso contratto con la casa discografica Sony.

Da quel momento la sua carriera è stata un crescendo, partecipandoo a cinque edizioni del Festival di Sanremo e nel 2012 venne scelta dalla Walt Disney per comporre la colonna sonora del film d´animazione “Ribelle-The Brave”.



Noemi è anche una cantante che addirittura è entrata nel Guiness dei primati per aver eseguito in 12 ore il maggior numero di concerti.

E´ legata sentimentalmente al musicista Gabriele Greco, che fa parte della sua stessa band come bassista e contrabbassista, che nel 2018 ha sposato con rito religioso.

Il concerto di Noemi a San Vito lo Capo inizierà alle 22 e sarà in spiaggia con ingresso gratutito.

(Testi Giuseppe Puglia)

Data articolo: 2019-09-05

Programma Cous Cous Fest San Vito lo Capo 2019
Si stanno scaldando i motori della XXII edizione del Cous Cous Fest, la grande manifestazione gastronomica di fine estate legata al cous cous, che si tiene a San Vito Lo Capo dal 20 al 29 settembre, con grandi ospiti dello spettacolo e della musica, ma soprattutto con i grandi chef italiani e internazionali che gareggeranno in una sfida all´ultimo granello di semola.

E sì il Cous Cous Fest è soprattutto una gara tra i vari chef che prepareranno diverse specialità di cous cous, valutate appositamente da una giuria che degusterà oltre trenta ricette di cous cous e non solo proposte presso i vari village di degustazione sparsi lungo le vie di San Vito Lo Capo e sulla spiaggia.

E ancora, il Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo presenta anche quest´anno un ricco programma di spettacoli e cooking show, nonché l´Expo Village, novità di quest´anno, con un grande tour nella vivace produzione artigianale e agroalimentare della nostra Sicilia.



L´inaugurazione della grande kermesse enogastronomica sarà venerdì 20 settembre con Food 4 Excellence in piazza Santuario con ingresso su invito, mentre tutti gli altri appuntamenti come i concerti e gli spettacoli di cabaret sono a ingresso libero come il concerto di Noemi di venerdì 20 settembre.

Sabato 21 è la volta dei Boomdabash, gruppo canoro che abbiamo imparato a conoscere con Loredana Bertè, ma si è fatto apprezzare di più quest´anno al Festival di Sanremo con una loro canzone.



Come sempre al Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo non ci sarà solo musica, ma anche cabaret con Sergio Vespertino domenica 22 settembre e Sasà Salvaggio domenica 29 settembre che chiuderà praticamente la manifestazione.

Durante la settimana ci sarà una rassegna cinematografica e l´appuntamento clou sarà venerdì 27 settembre con il vincitore del Festival di Sanremo 2019, Mamhud, il quale, e siamo sicuri di questo, canterà la canzone trionfatrice, diventata un vero e proprio tormentone dell´estate “Soldi”.




(Testi Giuseppe Puglia)

Data articolo: 2019-09-03

San Vito lo Capo jazz
In questi giorni San Vito Lo Capo è animato da diversi eventi come Libri, autori e bounganville, Sicilia Film Festival e anche per gli amanti della musica jazz dalla manifestazione “San Vito Jazz” che prevede in cartellone una serie di concerti che fino all´8 di settembre animeranno diverse piazzette del borgo marinaro.

Quest´anno la novità della manifestazione musicale, che ha la direzione artistica di Mauro Carpi e Dario Peraino, riguarda la rassegna “Jazz School” con l´esibizione degli allievi insieme ai loro maestri delle più note scuole di jazz della Sicilia Occidentale.

Il programma prevede il prossimo 23 luglio nei giardini di Palazzo La Porta uno di questi appuntamenti di Jazz School” con l´esibizione di Riccardo Lo Bue, mentre il 25 luglio sarà la volta di Mimmo Cafiero.

I ragazzi delle scuole di jazz ritorneranno poi verso la fine del mese di agosto (27-28 e 29 agosto) con 3 appuntamenti da non perdere sempre nel cortile del palazzo municipale di San Vito Lo Capo.

Gli altri appuntamenti in programma sono:

01/08 Ginevra Stracci Quartet in via Cortese
06/08 Complesso Chirurgico a Palazzo La Porta
08/08 Gaetano Riccobono Quartet in via Immacolata
20/08 Gigi Cifarelli Trio a Palazzo La Porta
22/08 Enzo carpentieri Organ Trio in piazza Carlo barbera
05/09 Filastro-Ricciardo-Zappia Trio a Palazzo la Porta
06/09 Luca Velotti Quartet a Palazzo La Porta
07/09 Nino Buonocore in jazz a Palazzo La Porta
08/09 Lino Patruno Jazz Show

Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21,30 con ingresso gratuito ed è stato realizzato con il contributo economico degli operatori e del comune di San Vito Lo Capo.

(Testi Giuseppe Puglia) Data articolo: 2019-07-17

Marettimo Italian Film Fest
E´ proprio il caso di dirlo che il cinema sbarca alle Isole Egadi con una rassegna cinematografica che accende i riflettori dal 17 al 20 luglio nella più lontana delle Egadi, Marettimo.

Si tratta di una manifestazione che è alla sua prima edizione e già dalle dichiarazioni fatte in conferenza stampa per la presentazione dell´evento, si preannuncia un qualcosa destinato a durare nel tempo, perché c´Ã¨ l´esigenza di creare un festival del cinema che sia davvero nazionale che vuole festeggiare la produzione italiana, permettendo agli autori di potersi confrontare e offrire nuove opportunità ai nostri attori per essere maggiormente apprezzati.

L´evento è organizzato dall´associazione culturale SoleMar-eventi con il patrocinio della Regione Sicilia, dell´Area Marina Protetta e dal comune di Favignana.

Nel corso della rassegna saranno presentati i lungometraggi e le Opere Prime uscite in sala negli ultimi 12 mesi, accompagnati da cortometraggi e documentari di produzione rigorosamente italiana, e l´opera più apprezzata riceverà il prestigioso premio “Stella Maris”.

La direzione artistica dell´evento è affidata al regista Paolo Genovese e il presidente di giuria è Laura Delli Colli e come Presidente Onorario ci sarà il giornalista Fabrizio Del Noce, noto al grande pubblico per essere stato inviato speciale del TG1 e direttore di RAI 1 nella sua epoca d´oro quando la televisione faceva grandi ascolti e non c´era tutta questa concorrenza anche del web. In giuria ci sono anche Adriana Chiesa Di Palma, Maria Sole Tognazzi, Tomas Arana, Gloria Satta e Nancy Brilli.

Nella serata finale del 20 luglio saranno assegnate le 10 “Stella Maris 2019” al Miglior Film, Migliore attore protagonista, Migliore attore non protagonista, Migliore attrice, Migliore attrice non protagonista, Migliore Opera Prima, Migliore cortometraggio, Miglior documentario, Premio al personaggio dell´anno e Premio del pubblico.

Un premio speciale sarà assegnato alla cantante Simona Molinari, finalista alla seconda edizione del Premio Mogol e nel corso della manifestazione ci sarà un momento in cui sarà ricordato l´archeologo Sebastiano Tusa, scomparso tragicamente in un incidente aereo la scorsa primavera.

Il Festival cinematografico ha anche un taglio sociale con analisi approfondite sullo stato di salute del cinema italiano e del nostro ambiente marino bersagliato, purtroppo, dalla plastica.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-07-15

Trapani Laser show
Ecco un´altra iniziativa per intrattenere in queste sere d´estate cittadini e turisti: stiamo parlando di “Laser show”, un evento organizzato dall´associazione “Trapani Centro” con il patrocinio del comune di Trapani che trasformerà i luoghi del centro storico e li farà rivivere sotto una luce completamente diversa.

E´ un qualcosa di diverso rispetto alla classica movida, perché il programma prevede uno spettacolo ogni ora; praticamente saranno cinque, dureranno mediamente 10 minuti ciascuno e si svolgeranno lungo tutto Corso Vittorio Emanuele, Via Turretta e Piazza Lucatelli.

Gli spettacoli sono previsti alle 21 e, come dicevamo, ogni ora fino all´una, ci sarà un momento d´intrattenimento diverso per un evento che vuole essere un esperimento, unico nel suo genere che se otterrà il gradimento del pubblico, potrebbe ripetersi.

L´intrattenimento è garantito da una serie di spettacoli laser con un insieme di effetti, coni e piani di luce multicolor, effetti tridimensionali 3D, animazioni grafiche e molto altro ancora; inoltre grazie ai fumogeni, lo spettacolo è ancora più affascinante, se ci sono le condizioni atmosferiche adatte.

Chi sarà presente venerdì prossimo, potrà vedere effetti luminosi, che si evolvono in una spettacolare coreografia dove il vostro pubblico sarà avvolto e immerso in uno straordinario mosaico di luci e colori, che potrà essere visto anche dalle persone che si trovano più lontano.

Insomma più facile da vedere che da spiegare; quello che più conta è che il centro storico di Trapani sarà animato da luci e suoni provenienti dal futuro; uno spettacolo che coinvolge gli spettatori di ogni età, perché la sincronizzazione di luci e colori con la musica sarà di buon impatto per la buona riuscita dell´evento.

(Testi Giuseppe Puglia)
Data articolo: 2019-07-11



Pagine che danno notizie turistico-culturali sulla Sicilia

Cultura e spettacoli da corrierediragusa.it Video bellezze naturali e culturali Sicilia News turismo Catania News cultura lasicilia.it News turismo Palermo News turismo Trapani News eventi da balarm.it

Le gallerie di immagini del patrimonio UNESCO di Sicilia