Lu sciccareddu


figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution


L'asino, amico dei contadini fino all'avvento dell'impiego delle macchine in agricoltura.

Canzone popolare siciliana

Il testo della canzone:
Avia nu sciccareddu
ma veru sapuritu,
a mia mi l`ammazzaru
poveru sceccu miu.

Chi bedda vuci avia
paria nu gran tenuri,
sciccareddu di lu me cori
comu iu t`haiu a scurdari.
E quannu cantava facia...
iiiiha iha iha
sciccareddu di lu me cori
comu iu t`haiu a scurdari.

Quannu `nta la so` strata
na scecca iddu `ncuntrava,
prestu addrizzava aricchi
e tutta l`arraspava.
Quannu muriu me mogghi
chiancii senza duluri,
ora ca mursi u sceccu
chianciu cu tuttu lu cori.

Chi bedda vuci avia
paria nu gran tenuri,
sciccareddu di lu me cori
comu iu t`haiu a scurdari
e quannu cantava facia...
iiiiha iha iha
sciccareddu di lu me cori
comu iu t`haiu a scurdari.

Presentiamo La canzone popolare siciliana "U sciccareddu" in formato midi e un video youtube in cui la canzone è cantata da Gino Bechi.

L'asino è senz'altro notevole nell'ambito delle tradizioni popolari italiane e nel folklore siciliano. Racconti, proverbi, aneddoti ricordano quest'umile e utile animale. Per i contadini di Sicilia e sicuramente di tante altre regioni italiane e anche non italiane l'asino fu, fino all'avvio della motorizzazione nelle campagne, compagno fedele di lavoro. Nei paesi inerpicati sui colli e sulle montagne l'asino o il mulo, per chi se lo poteva permettere, rappresentava un valido mezzo per trasferirsi da casa al podere e viceversa. Per il contadino povero era l'unica possibilità per trasportare i prodotti della terra, la legna e gli arnesi. I contadini diligenti curavano e riguardavano l'asino a volte più della moglie. Il venir meno dell'asino è per il contadino un duro colpo.
Nella canzone popolare siciliana un uomo piange la morte del proprio asino. Era - dice l'uomo disperato - "tantu sapuritu, avia na bedda vuci e paria un gran tinuri, ma mi l'ammazzaru, poviru sceccu miu". E' la violenza subita che fa da motore al canto popolare siciliano. L'asino è stato abbattuto da mano perfida molto probabilmente per vendetta. Nelle parole del contadino che ha subito la perdita dell'asino non c'è sentimento di rivalsa per quello che ha subito, ne tanto meno di vendetta, ma di dolore e di pura e semplice rassegnazione.


figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution



Altre pagine di canzoni popolari siciliane

Biografia di A.Favara Canti di riflessione Canti ragazze da marito Canto u sciccareddu Canti religiosi Canti di lavoro La pampina e altri canti Canti d'amore Ballate Lu puddicinu e altri canti Abbanniatine siciliane

Lettera A Lettera B-Be Lettera Bi-Bz Lettera C1 Lettera C2 A.Camilleri A.Camilleri 2 Casati Modignani Lettera D-E Lettera F Lettera G-Gi Lettera Gl-Gz Lettera H-I-J Lettera K-Le Lettera Lf-LZ Lettera M-Me LetteraMi-Mz Lettere N-O Lettera P Lettera Q-R Lettera S-Sl LetteraSm-Sz Lettera T Lettera U-V Lett.da W a Z AA.VV. Dizionari Guide Lista libri