HOME MIDI MITI MICI
MUSICA M.I.D.I. MITI RACCONTI POPOLARI E VARIA ATTUALITA'

Oggi è Sabato 20/07/2024 e sono le ore 23:26:08

Ricerca solo su midi-miti-mici.it

Google: Yahoo: BING:

Ritrovaci su Facebook

Nostro box di vendita su Vinted

Vendi su Vinted, é facile

M5S in Europa, in prima linea per la #pace


Condividi questa pagina

Sezioni musica classica

Rinascimento Barocco Handel G.Frideric Bach, Johann Sebastian Classico Schubert, Franz P. Beethoven, Ludwig Van Rossini, Gioacchino Bellini, Vincenzo Donizzetti, Gaetano Mozart, W.Amedeus Romantico Tosti, F. Paolo Verdi, Giuseppe Tchaikovsky Il lago dei cigni Puccini, Giacomo Post-romantici Musica di Dio ELENCO COMPOSITORI GLOSSARIO MUSICA

Sezioni musica popolare

Elenco Canzoni Canzoni napoletane Canzoni napoletane 1 Canzoni napoletane 29 FOLK SICILIANO Canti popolari d'amore Canti popolari 2 Canti di ragazze Ballate Canto u sciccareddu Canti di lavoro FOLK-POP ITALIANO Canti popolari italiani - 01 Canti popolari italiani - 04 Karaoke popolari italiani 1 Canzoni Claudio Villa Karaoke sigle anime Musica in PDF Canti abbruzzesi di C.Berardi Due canzoni sul Mongibello di C.Berardi Canto popolare di F.Venturini
Lo Cunto de li cunti di Giambattista Basile commentato da Salvatore La Grassa

Puccini, Giacomo(1858-1924)

Nato a Lucca il 22 dicembre 1858, Giacomo fu il sesto dei nove figli di Michele Puccini e Albina Magi. Da molte generazioni i Puccini erano maestri di cappella del Duomo di Lucca e anche Giacomo, perduto il padre all'età di cinque anni, fu mandato a studiare presso lo zio materno, Fortunato Magi, che lo considerava un allievo non particolarmente dotato e soprattutto poco disciplinato (un «falento», come giunse a definirlo, ossia un fannullone senza talento). Migliori risultati ottenne Carlo Angeloni, già allievo di Michele Puccini, tanto che a quattordici anni Giacomo poté iniziare a contribuire all'economia familiare suonando l'organo nel duomo di Lucca. Fausto Torrefranca, studioso di musica antica, criticò aspramente l'opera musicale del compositore, nel 1912, con un libretto intitolato 'Giacomo Puccini e l'opera internazionale' scrivendo fra l'altro:

Giacomo Puccini
"Nel Puccini la ricerca veramente personale del nuovo è assente: egli applica, non ritrova, lavora cautamente sul già fatto, assimila da francesi e da russi, da tedeschi e da italiani suoi contemporanei. E applicando, non riesce mai ad ampliare ciò che ha imparato dagli altri, ma se ne serve come di un "luogo comune" della musica moderna, consacrato dal successo e avvalorato dalla moda... Il Puccini è dunque il manipolatore per eccellenza del "melodramma internazionale".
Proposte liriche da Youtube
Files midi in basso
  da Tosca Libretto online
Recondita Armonia
(Cavaradossi)by V.Palleschi
Vissi d'arte(Floria Tosca) by C. McDonald
  Selezione dal III atto by R.Pajares Box
E Lucevan le stelle(Cavaradossi)da Tosca
Da La fanciulla del West: Ch'ella mi creda(Johnson)
Da Gianni Schicchi: O mio babbino caro (Lauretta)
  da Madama Butterfly Libretto online
  Dovunque al mondo(Pinkerton) by D.A.Usher
Un bel dì ..(Butterfly)da Madama Butterfly
  Coro a bocca chiusa by C. Ikenoue
  Intermezzo sinfonico (prima del III atto) by C. Ikenoue
  Addio fiorito asilo (Pinkerton) by P.Gaspari
  Donna non vidi mai simile(Des Grieux)da Manon Lescaut

Pagine che hanno per oggetto musica di Giacomo Puccini


midi Giacomo Puccini Turandot La Bohème
Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato
Lo Cunto de li cunti di Giambattista Basile commentato da Salvatore La Grassa