HOME MIDI MITI MICI

MUSICA M.I.D.I. MITI RACCONTI POPOLARI E VARIA ATTUALITA'
Menu

Offertissime sulle action figures e le statuine di collezione disponibili presso resolutionshop.it


Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Sezioni musica classica

Rinascimento Barocco Handel G.Frideric Bach, Johann Sebastian Classico Schubert, Franz P. Beethoven, Ludwig Van Rossini, Gioacchino Bellini, Vincenzo Donizzetti, Gaetano Mozart, W.Amedeus Romantico Tosti, F. Paolo Verdi, Giuseppe Tchaikovsky Il lago dei cigni Puccini, Giacomo Post-romantici Musica di Dio ELENCO COMPOSITORI GLOSSARIO MUSICA

Sezioni musica popolare

Elenco Canzoni Canzoni napoletane Canzoni napoletane 1 Canzoni napoletane 27 FOLK SICILIANO Canti popolari d'amore Canti popolari 2 Canti di ragazze Ballate Canto u sciccareddu Canti di lavoro FOLK-POP ITALIANO Canti popolari italiani - 01 Canti popolari italiani - 04 Karaoke popolari italiani 1 Canzoni non italiane famose Canzoni Claudio Villa Karaoke sigle anime Musica in PDF Canti abbruzzesi di C.Berardi Canto popolare di F.Venturini
Lo Cunto de li cunti di Giambattista Basile commentato da Salvatore La Grassa
La pagina youtube del webmaster di midi-miti-mici.it

iscriviti a canale Youtube


Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Composizioni di Camillo Berardi


Camillo Berardi è un appassionato di musica e vive a L'Aquila. Nella vita di ogni giorno è ingegnere, nel tempo libero scrive musica, in specie musica per canzoni di tono popolare in dialetto abruzzese e anche di tema religioso. Abbiamo il piacere di presentare alcuni brani di questo autore. Per l'occasione presentiamo la sua ultima composizione pubblicata sul web: un canto aquilano "Ma che è stu scontentu" con versi di Maria Luisa Frasca. Questo canto è risultato vincitore nel Concorso Vernaprile 2006 organizzato dalla “SMS Fratellanza Artigiana di Teramo”.

Ma che è ‘stu scontentu (Canto aquilano)

Versi di Maria Luisa Frasca
Musica e armonizzazione di Camillo Berardi


Canto 1° classificato al Concorso Vernaprile 2006 organizzato dalla “SMS Fratellanza Artigiana di Teramo”.
Il brano è stato premiato con la seguente motivazione: “L’opera è valida, originale con il rispetto degli antichi stilemi e si presenta come un lavoro molto raffinato nel quale la tradizione è giocata con classe”.
Questo canto aquilano esprime la struggente malinconia di chi – sentendosi dotato di una grande apertura d’ali – non ha trovato spazio nel piccolo mondo soffocante in cui la sorte lo ha costretto a vivere. Non gli resta che prendere tutto con fantasia, costruendosi un mondo al confine tra sogno e realtà. Giù i versi in vernacolo.


Ma che è tuttu questu scontentu ?
Pecchè sbatto contr’a ‘nu muru ?
Ju tempu s’ha fattu cchiù lentu
ju celu s’ha fattu cchiù scuru.

’Na vote me credea
che se potea spazia’.
Ju munnu me ss’è fattu troppo strittu,
ji’ quasci non ci pozzo rispira’.

Me pare ch’è come ‘na fame
me pare ch’è come ‘na sete.
Ma a mmi’ no’ me sazia lo pane.
Che pena le pene segrete…

’Na vote me credea
che se potea spazia’.
Ju munnu me ss’è fattu troppo strittu,
ji’ quasci non ci pozzo rispira’.

Redengo la vita a ju sognu
mo’ che la speranza è finita.
Ccusci’ no’ me pare ch’ è pocu
lo pocu che me dà la vita.

E pure se mme pare
che non se po’ spazia’,
ju munnu me llo faccio meno strittu,
forse ccusci’ ce rrescio a rispira’.


CHE COS’E’ QUESTO ETERNO SCONTENTO (Traduzione in italiano)
Che cos’è questo eterno disagio? Perché [ad ogni passo] urto contro un muro? [Per me] il tempo è diventato più lento il cielo si è fatto più scuro. Un tempo ho creduto di poter farmi largo [nel mondo] ma il mio mondo è diventato troppo stretto [tanto] che quasi mi sento soffocare. Mi pare sia come una fame mi pare sia come una sete ma non c’è pane che mi possa saziare. Che pena le pene segrete… Un tempo ho creduto …
Faccio rivivere la mia [vecchia] abitudine di sognare or che la speranza è finita. Così non mi par che sia poco quel poco che mi offre la vita. E anche se mi sembra di non riuscire a librarmi, mi costruisco un mondo meno angusto nel quale, forse, riuscirò a respirare.




In occasione della Cerimonia di Premiazione, è stato richiesto al musicista Camillo Berardi di presentare al pubblico e alle autorità presenti il canto vincitore. Il M° Berardi, fuori programma, ha corrisposto alla richiesta del Comitato Organizzatore, offrendo l’esecuzione del brano affidata alle voci del soprano Adele Ciavola e del contralto Valentina Bruno accompagnate con la tastiera dallo stesso Berardi.

La musica di Camillo BERARDI in pdf



Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato
Lo Cunto de li cunti di Giambattista Basile commentato da Salvatore La Grassa

Se ti piace condividi la pagina..............


info-il webmaster
Contatti
Link reciproci
Privacy Policy
news sito

TAGS

Calcoli di Micio Bavaglino: Calcolo online di rata mutuo, TAEG, IBAN, Codice fiscale, ricarico e margine percentuale con o senza sconto, calorie alimenti, calendario e data Pasqua, conversioni unitè misure, valute, grafici ISTAT PIL, Produzione industriale, Commercio al dettaglio, Prezzi al consumo, Prezzi alla produzione, Retribuzioni, Occupati, Disoccupati e altri grafici, calcolo ISTAT rivalutazione monetaria, calcola quando andrai in pensione Karaoke canzoni popolari italiane Racconti popolari e fiabe siciliane Zombie e Vodu Haiti baroccoBeethoven Google mapsCanti e canzoni popolari italianeVideogameCosplayMusica M.I.D.I.Zampate del micio Canzoni napoletane Canti popolari siciliani Olimpiadi antiche e olimpiadi moderneclassico Religione Germani Mozart Verdi Haendel romantico BachMiti Sul gatto nero News..News..News.. Glossario telefonia mobile Glossario videoludicoFoto luoghi Sicilia patrimonio UNESCOCalcio risultati Serie A, B e Lega ProCalcio classifiche Serie A, B e Lega ProRisultati di calcio da tutto il mondo Elenco alfabetico canzoni

RSS cultura&ricerca

RSS figures cosplay utility

Navigando questo sito accetti l'uso di Cookies e altri sistemi funzionali all'analisi del traffico e al funzionamento del sito web, puoi negare il consenso tramite le impostazioni del tuo browser. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di tempo. Pertanto non deve essere considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III, della Legge 07.03.2001, n. 62. Sito ottimizzato impostazione schermo di 1024X768 pixel. - Tutti i diritti riservati Copyright 2011 - 18