Le zampate di micio Bavaglino



02 Dicembre 2016

Amazon apre altri stabilimenti in Italia(1200 nuovi posti di lavoro)...12 mila piccoli esercenti chiuderanno la saracinesca...ma fra qualche tempo secondo Jeff Bezios(boss Amazon) gli uomini non avranno bisogno di lavorare, lavoreranno per loro i robot su Marte


Qualche tempo fa a luglio 2016 Renzi annunciava entusiasta la decisione di Amazon di investire in Italia altri 150 milioni e di aprire altri grossi stabilimenti-magazzini di vendita in Italia, nel Lazio e a Torino. L'ANSA nel comunicato diffuso riferiva che il gruppo Amazon avrebbe potuto assumere per queste operazioni, nel 2017, circa 1200 nuovi dipendenti. Ma c'è un'altra faccia della medaglia. Se da una parte c'è un'assunzione di giovani lavoratori, dall'altra sicuramente quest'altra ondata in Italia del gruppo Amazon, preclude alla chiusura di forse 12mila negozi. Il fatto di sicuro è che Amazon non vende prodotti italiani, ma prodotti che reperisce a buon mercato presso tutte le fabbriche del mondo. E solo da poco ha cominciato a pagare le tasse in Italia per attività che si svolgevano in Italia(invece a un giovane italiano che apre la partita IVA vengono imposte immediatamente tasse assurde, tipo i contributi minimali INPS di euro 3.613 annui, anche se guadagna pochissimo). Quindi Amazon Italia non venderà prodotti italiani poco concorrenziali. Purtroppo questo è il prezzo che le comunità devono pagare per essere entrati in un sistema in cui la globalizzazione favorisce i gruppi giganti, le multinazionali. Più che dopo la rivoluzione francese, è proprio oggi, con la globalizzazione, si può dire che non c'è più religione. Si sentono talmente sovrumani questi manager delle multinazionali e proprio Jeff Bezos, colui che ha fondato Amazon, dichiara: "Tutta la nostra industria(di tutta la terra, ndr)pesante sarà trasferita fuori dal Pianeta e la Terra diventerà un luogo per residenze e industria leggera". E su Marte, seondo Bezos,"le persone potranno visitarlo e soggiornarci". Questa straordinaria fiducia nella scienza umana, probabilmente condivisa da grossa parte dei miliardari USA e di tutto il mondo, ci dice come questa gente ha a cuore il clima: tanto poi ci sarà la scienza a sistemare tutto. Anche Trump, il nuovo presedente USA, sembra un pò sordo d'orecchi per quanto riguarda i problemi del clima. Ma guarda caso Trump è uno di quelli che ha pagato sempre poco tasse. Ne ha pagate poco perché ha perso un sacco di soldi giocando e scommettondo in borsa e poi negli anni successivi ha compensato perdite con guadagni: in America ciò è consentito ai grossi gruppi e in parte anche in Italia. Ma chi le paga allora tutte le spese della NASA. Sicuramente gli americani poveri. Sono stati spesi ben 2,5 miliardi (fonte ilpost.it) di dollari per mandare su Marte la navicella rover che non è "ammartata" secondo le previsioni. Come dire che il progetto, che non si capisce bene cosa può portare di buono all'umanità(si sa da tempo che su Marte l'uomo non può vivere, allora vi vogliono portare i robot? La scienza sarà in grado di impiantare su Marte delle immense cupole in cui introdurre l'ossigeno?) è per metà fallito. Ma coloro che reggono la terra hanno la testa nelle spalle? Hanno la testa nelle spalle coloro che si fanno ibernare con la speranza di ritornare in vita fra 300, 400 anni ed essere curati dai nuovi ritrovati della scienza? Sembra che tutto oggi si faccia per interesse, per interesse dei soliti. E tutto viene considerato un'opportunità, un'opportunità dei soliti che hanno soldi e amicizie. E così anche i migranti sono una opportunità. Ma i migranti sono la conseguenza della globalizzazione. I primi paesi ad essere feriti da questo andazzo sono stati proprio i paesi africani, governati da politici senza scrupoli, che hanno calato la testa ai poteri forti mondiali. Parecchi politici africani, dei veri e propri boss, probabilmente, hanno un conto segreto a Panama o in altri paradisi fiscali, ma non promuovono sicuramente i loro paesi. Nei paesi retti da islamici, in effetti, non viene attuata una ridistribuzione delle ricchezze attraverso il sistema delle tasse progressive: per gli islamici i miseribabili si devono accontentare dell'elemosina. Quindi da posti come la Tunisia, il Marocco, l'Algeria, l'Egitto, oltre che dai paesi in guerra, molti africani migrano in Europa, perché non hanno prospettive di sopravvivenza nei loro paesi. Invece in posti come la Tunisia, il Marocco si trasfericono gli italiani, per lo più pensionali, per evitare le tasse italiane.
Ma che c'importa ora verrà Amazon, ci sarà lavoro...per tutti?...No per 1200..Meglio di niente: i piccoli commercianti della zona andranno in malora: "ma vadano a quel paese" direbbe il sindaco Cetto La Qualumque. Se volete qualche notizia circa la possibilità di trovare lavoro mandate un curriculum a https://www.amazon.jobs/it e leggete questo articolo de Il Messaggero.

Renzi e Bezios





Le zampate di fondo di micio Bavaglino in questa pagina

Renzi a casa, soprattutto i giovani e il sud bocciano la proposta referendaria del governo Renzi. Di certo il governo Renzi non ha aiutato i piccoli commercianti e le partite IVA che investono su se stessi un piccolo capitale
Amazon apre altri stabilimenti, i commerciani italiani chiudono, ma su Marte fra qualche anno lavoreranno per gli uomini i robot
Hillary Clinton sconfitta, al 69° compleanno(26 ottobre) più 13 giorni sono stati rovesciati i sondaggi
Renzi, il re del marketing in politichese, le elezioni comunali di giugno e il referendum confermativo a ottobre
La vicenda dei migranti economici, la coincidenza dei negoziati segreti del trattato commerciale USA-UE TTIP con la scoperta dei motori diesel Volkswagen taroccati
Il popolo greco ha detto no alle condizioni della Troika, ma Tsipras, infine ha accettato le condizioni richieste dei burocrati UE. Lo Stato greco è uno Stato veramente indipendente o lo è solo pro-forma?
UE e l'attuale guerra in economia. Ci sono tanti generali, cioè burocrati e politici, e sempre meno soldati, cioè lavoratori
La questione del latte in polvere per la_produzione casearia
Consulenze alla Troika: Un affare da milioni di euro con zone oscure, conflitti di interessi e parcelle eccessivamente alte
Le armi, la Grecia, la Merkel e Sarkozy
L'Unione europea come una nonna non più fertile
Italia in panne, ma Europa contraddittoria e a favore delle multinazionali
Una giacca alla Mao per politici dopo flop elezioni regionali Emilia e Romagna e Calabria
Pan vive, non è morto, grazie alla ministra Lorenzin
La preghiera dell'onorevole micio all'Italia
Renato Brunetta proposto come presidente della Repubblica
Grillo forse intraprende viaggio nel deserto.
Gli ultimi servizi di Report di RAI 3.